FANDOM


“ Alla fine ci riveleremo ai Jedi. Alla fine, avremo la vendetta. “

~ Darth Maul

“ Precedentemente Darth. Adesso solo Maul “

~ Maul rifiuta decisamente il suo titolo di Sith.

Darth Maul

Darth Maul , più tardi conosciuto come Maul , è un importante antagonista ricorrente nel franchise di Star Wars . Era un guerriero Sith e il primo apprendista dell'Imperatore Palpatine prima della Battaglia di Naboo e il suo ab casuale dal suo ex maestro. Un maschio di Zabrak, Maul in seguito è risorto durante le Guerre dei Cloni e ha raccolto vendetta contro tutti coloro che lo avevano tacciato, trasformandosi in una vita di crimine e terremismo e immergendo gran parte della galassia nella paura e nel caos nel processo.

Maul è apparso per la prima volta come principale antagonista di The Phantom Menace , il primo film della trilogia prequel. In seguito è stato uno dei principali antagonisti ricorrenti della serie televisiva 2008-2014 Star Wars: The Clone Wars : è stato l'ultimo antagonista della quarta stagione e uno dei principali antagonisti della quinta stagione. Ha anche recitato come antagonista ricorrente la nuova serie Star Wars: Rebels appare come uno dei due principali antagonisti del finale in 2 parti in 2 parti (insieme a Darth Vader ) e un antagonista di supporto nella terza stagione.

In The Phantom Menace , è stato interpretato da Ray Park, che ha anche interpretato Toad e Snake Eyes. Nelle sue apparizioni televisive, è stato doppiato da Sam Witwer, che ha anche interpretato Galen Marek / Starkiller nella Forza Unleashed .

Storia Modifica

Vita precedente e formazione (Legends) Modifica

Lo Zabrak che sarebbe diventato Darth Maul nacque da Iridonia a Kycina, è un membro dei Nightsister , e suo padre fu ucciso dopo la sua nascita come da tradizione. Maul fu sottoposto al rituale di iniziazione della congrega, coprendolo con tatuaggi neri e rossi. Diventò fratello di sangue di Feral e Savage Opress e meno di un anno dopo la sua nascita, Kycina incontrò Darth Sidious, all'epoca apprendista di Darth Plagueis . Riuscì a persuadere il riluttante Sith a prendere e addestrare Maul, in modo da impedirgli di diventare un Fratello Notturno, grazie alla sua naturale connessione con la Forza. Lo Zabrak fu curato durante i primi anni della sua vita dai droidi su Mustafar e dopo un anno, Sidious ottenne il permesso di addestrarlo.

Tuttavia, Plagueis ordinò al suo apprendista di non insegnare a Maul le arti più segrete dei Sith, per modellarlo in un assassino, non in un Signore dei Sith.

Mentre lo Zabrak veniva addestrato, non sapeva mai nulla del suo padrone se non il suo nome, non che fosse un Oscuro Signore dei Sith. L'addestramento di Maul era duro, con lui che riceveva una dura punizione per qualsiasi errore o atto di pietà. In un'occasione, lo Zabrak è stato portato su un pianeta ghiacciato per il suo esercizio, dove ha corso su e giù per una montagna con grande abilità. Ma invece di essere lodato, Maul è stato gettato in un enorme lago ghiacciato da Sidious, che ha osservato e ignorato le sue grida di aiuto. Alla fine, ha imparato a trasformare la sua paura in rabbia, usando questo per dargli l'energia per nuotare a riva. Quando ha compiuto 10 anni, Maul è stato inviato all'Accademia di Orsis per essere addestrato come assassino, ordinato da Sidious di non usare alcuna abilità della Forza al di fuori dei suoi sensi potenziati.

Arrivato ad Orsis, il Signore dei Sith fece finta di essere un cieco uomo d'affari, volendo far diventare Maul la sua futura guardia del corpo. Trezza, il preside dell'Accademia che poteva identificare gli utenti della Forza, mostrò Maul in giro. Dopo essere stato presentato agli altri studenti, lo Zabrak ha sfidato Dalok, uno dei migliori studenti, a combattere e brutalmente vinto, anche mordendo Dalok sul naso. Dopo circa tre anni, Maul fece amicizia con Kilindi Matako, che gli mostrò grande compassione per la prima volta nella sua vita e gli disse come combattere alcuni dei personaggi di Trezza, che presto avrebbe combattuto. Maul poi mentì a Trezza su come l'aveva gestito. Due anni dopo, lo Zabrak ottenne una rivalità con Fretch e Hubnutz, una coppia di rodiani, durante una lezione di cecchinaggio.

In seguito, Maul e Kilindi furono messi sotto la tutela di Meltch Krakko, un cacciatore Jedi Mandaloriano. Durante l'allenamento, lo Zabrak è stato costretto a subire continuamente colpi di arma da fuoco per non essere sospettato di essere un utente della forza. In seguito, Maul era in preparazione per il rito di passaggio degli orsi con Fretch e Hubnutz sotto Cracovia. All'inizio, cercò di guadagnarsi il loro rispetto, ma decise che stavano tentando di ucciderlo. Infuriato, Maul dimenticò gli ordini di Sidious e attaccò Krakko e i Rodiani lanciandosi in aria con la Forza. Ha ferito Fretch e Hubnutz, prima di provare a strappare il Krakko a brandelli, per poi essere fermato da Trezza. Sidious era infuriato per l'incapacità di Maul di seguire i suoi comandi, ma disse che non era del tutto colpa sua dato che il lato oscuro poteva spingere i Sith a usare le loro abilità in tempi inopportuni.

Maul chiese quanto tempo ci sarebbe voluto perché lui controllasse questi impulsi e quale fosse il piano adesso. Sidious disse che avrebbe potuto rendere lo Zabrak il suo apprendista alla fine, prima di dargli una spada laser, accendere il suo, e sparring e ferire con lui. Poco dopo, Maul fu ordinato da Sidious di distruggere l'Accademia d'Orsis e tutti quelli che c'erano, cosa che fece. Presto tutti gli insegnanti e i cadetti erano morti, compresa Kilindi. A 17 anni, Maul era un essere di odio, leale al suo padrone e con un senso dell'onore verso degni avversari.

Tuttavia, venne il momento del suo ultimo test, in cui Maul fu lasciato sul pianeta isolato di Hypori, costretto a sopravvivere ed essere braccato dai droidi assassini. Dopo un mese, Sidious tornò a sfidare lo Zabrak in un duello e Maul perse rapidamente nel suo stato indebolito. Il Signore dei Sith gli disse che aveva perso e che stava addestrando un apprendista sostituto. Infuriato, Maul attaccò Sidious, mordendosi la mano e sputandogli il sangue in faccia, prima di prepararsi a morire. Tuttavia, il Signore dei Sith non uccise lo Zabrak, rivelando che aveva superato il test finale mostrando il desiderio di uccidere il suo padrone e che non c'era stato nessun altro apprendista. Sidious chiamò il suo apprendista Darth Maul, Sith Lord, e lo portò a Coruscant per cure mediche.

Missioni per Darth Sidious (Legends) Modifica

Maul fu inviato in numerose missioni di assassinio per Sidious finché la sua stessa apparizione portò la paura ai nemici dei Sith. Ma nonostante questo, il Signore dei Sith ha cercato di schiacciare completamente gli Jedi. Uno dei primi bersagli di Maul fu Siolo'urmanka, uno dei più grandi guerrieri Jedi, che si era ritirato in clausura a Jentares. Il Signore dei Sith riuscì a trovare Manka mentre meditava e andò a uccidere facilmente. Tuttavia il Jedi contrattaccò con il suo bastone di legno e Maul fu sopraffatto e disarmato. Manka lasciò che il Sith Lord si ritirasse, ma si rifiutò di arrendersi, sapendo che avrebbe affrontato la morte per il suo fallimento. Così, Maul creò una nuova spada laser a doppia lama, ispirata dall'arma Zharakka di Zabrak.

Quando sfidò Manka per la seconda volta, Maul mantenne la seconda lama nascosta all'inizio, ma quando fu disarmato, afferrò la sua spada laser e corse a Manka, premendo l'altra estremità contro la schiena del Jedi e attivandola, impalandolo. In un'altra missione, Maul andò in Chryya in modo da far firmare ai commercianti di spezie un accordo con la Federazione dei Mercanti. Mentre le cose andavano bene all'inizio, un mercante formò una protesta, che portò a una ribellione che distrusse tutte le spezie. Non essendo in grado di affrontare l'intera popolazione di Chryya, Maul fu costretto a dire a Sidious che aveva fallito, guadagnandosi una strozzatura fino a perdere i sensi. Più tardi, durante la rivolta Yinchorri istigata da Plagueis e Sidious, Maul fu inviato a proteggere Vilmarh "Villie" Grahk, un piccolo contrabbandiere che poteva essere utile per istigare alla crisi.

Il Signore dei Sith lo trovò nei bassifondi di Coruscant e attivò un holocomm che trasmetteva un'immagine di Sidious, che fece di Grahrk la sua offerta per guidare gli Yinchorri. Il contrabbandiere era scettico e chiese perché Maul non potesse fare il lavoro, definendolo un "cattivo ragazzo", che fece sì che la forza Sith lo soffocasse brevemente. Grahrk accettò di fare come Sidious chiese e andò a Yinchorri mentre i Sith lo tenevano d'occhio segretamente. Maul chiese al suo padrone cosa avrebbero fatto i Jedi in risposta alla rivolta e Sidious gli disse che avrebbero dovuto combattere gli Yinchorri, nel senso che sarebbero stati sconfitti o che alcuni Jedi sarebbero stati uccisi.

Mentre gli Yinchorri attaccavano il Tempio Jedi, Maul, avendo voluto attaccarlo lui stesso, si unì all'attacco. Poi ha ricevuto un ordine da Sidious per portare Grahrk da lui e lo ha fatto, anche se ha chiesto al suo maestro di riconsiderarlo mettendolo al comando degli Yinchorri. Sidious era d'accordo con Maul, dato che lasciarlo a Grahrk era una scelta sbagliata, ma gli disse di aspettare e aspettare il suo tempo, visto che dovevano assicurarsi che i loro sottoposti fossero davvero sotto il loro controllo. Segretamente, Sidious stava osservando Maul, osservando il suo orgoglio e il desiderio di dimostrare di essere cresciuto. Molto più tardi, Maul fu inviato a Dorvalla per unire le società Lommite Limited e InterGalactic Ore affinché la Federazione del Commercio potesse controllare tutte le spedizioni di minerale. Maul arriva mentre stavano combattendo il clan Toom, uccidendo i sopravvissuti della battaglia, e portando i due leader della compagnia a unirsi.

Poco dopo, Maul ricevette l'ordine di gettare l'organizzazione del Sole Nero nel caos uccidendo i suoi leader in modo che Sidious potesse usarlo per i propri obiettivi. Al Signore dei Santi fu dato un ordine specifico per ucciderli, avvertito di quali sfide avrebbe potuto affrontare e fornito di un Infiltratore Sith, la Scimitarra. Maul arrivò al nascondiglio di Vigo Darnada, dove finse di essere un assassino che cercava di unirsi al Sole Nero. Gli fu permesso di entrare, prima di uccidere tutti nella camera privata di Darnada, eccetto Asa Naga, che Maul voleva usare per diffondere la notizia che il Sole Nero stava combattendo con se stesso.

Il prossimo obiettivo del Signore dei Sith era Vigo Morn, che cercò di elemosinare la propria vita rivelando che tutti i leader del Sole Nero si sarebbero incontrati su Raaltiir, ma Maul lo uccise. Si diresse verso Raaltiir, dove mandò i suoi droidi della sonda Dark Eye a indagare sulla Fortezza del Sole Nero, mentre osservava via electrobinoculars. Maul scoprì che tutti i capi rimanenti del Sole Nero erano all'interno, insieme alle loro guardie del corpo e ad un gran numero dei migliori soldati del Sole Nero. Sidious ordinò a Maul di attaccare e uccidere tutti dentro e tagliò un'ondata di sangue attraverso tutti i soldati del Sole Nero, prima di dirigersi verso la grande sala. Ha ucciso la maggior parte delle loro guardie del corpo quando lo hanno ingaggiato, prima che uno di loro sia riuscito a formare un blaster su di lui e ha chiesto di sapere chi lo ha mandato. Maul non disse nulla e la guardia del corpo, un Iktotchi, cercò di strappare telepaticamente le sue risposte.

Tuttavia, vide solo immagini di orrore e oscurità, uccidendolo all'istante e Maul si diresse nella grande sala dei leader del Sole Nero, uccidendoli tutti. Più tardi, Maul fu inviato a occuparsi di Silus, un droviano sensibile alla Forza, che Sidious disse essere una minaccia per i loro piani. Maul lo trovò e gli mostrò un messaggio olografico di Sidious che offriva a Silus la possibilità di sostituire Maul come suo apprendista, se fosse riuscito a sconfiggerlo. I due si scontrarono e Maul fu costretto a combattere senza la sua spada laser a causa di un campo nullificatore attorno all'arena in cui si trovavano.

Il Signore dei Sith era stato anche innervosito dall'offerta di Sidious a Silus, sfocandolo in modo tale che il Drovian ne approfittava. Tuttavia Maul incanalò la sua rabbia per sovraccaricare il campo nullificatore e abbatté Silus con la sua spada laser. In seguito, Sidious gli disse che era stato semplicemente un test per lui. Maul fu anche inviato per uccidere Hath Monchar e chiunque avesse potuto riferire dell'embargo commerciale in procinto di indossare Naboo. Scoprì che Monchar stava per vendere un holocron con le informazioni a un broker di informazioni di Corellian. Maul fu costretto a combattere il maestro Jedi, A Bondara, e il suo Padawan, Darsha Assant, che si imbatté e scelse di proteggere Pavan.

Maul uccise Bondara, sopravvivendo a malapena alla sua bici da speeder che fu distrutta dai Jedi prima di seguire Assant e Pavan. Ha duellato il Padawan, fino a far saltare in aria il magazzino in cui si trovavano, ma Maul è fuggito per poter rintracciare Pavan più tardi.

Il corelliano lo seguì alla stazione spaziale sulla quale stava dormendo e si trovò con l'opportunità di sparargli. Solo in grado di sparare un colpo di uccisione o tre colpi di stordimento dal suo blaster e preoccupato per la mancanza, Pavan ha provato a sparare a Maul con un colpo di stordimento, prima di prendere la sua spada laser per ucciderlo. Tuttavia il colpo non ha intaccato il Signore dei Sith e ha tagliato la mano del Corellian, prima di inseguirlo fino alla sua fuga. Finalmente Maul riuscì a tendere un'imboscata a Pavan fuori dalla sua stanza d'albergo, garantendogli una morte rapida per la sua capacità di sopravvivere.

Early Life (canon) Modifica

Il ragazzo che sarebbe diventato noto come Darth Maul era nato il figlio di Mother Talzin su Dathomir. Come un maschio Dathomirian Zabrak, era un Fratello Notturno e aveva due fratelli di sangue, Feral e Savage Opress. Prima del suo primo compleanno, Talzin diede a Maul e a suo fratello Opress i loro primi tatuaggi. Quando Maul era un bambino, Madre Talzin divenne un alleato di Darth Sidious, l'Oscuro Signore dei Sith, e le due scambiate saggezza e potere. Sidious alla fine abbandonò Talzin, nonostante avesse promesso di farla diventare sua apprendista, e invece prese Maul una volta che si rese conto del potenziale del ragazzo. Una volta sotto la tutela di Sidious, Maul iniziò ad allenarsi come apprendista Sith.

Per anni, Maul è stato addestrato per diventare un'arma dei Sith. Divenne un guerriero acrobatico, uno addestrato per essere implacabile contro i suoi nemici, e imparò a usare una lama a doppia lama. Il suo addestramento Sith rese a lungo Maul una vendetta contro l'Ordine Jedi, che aveva sconfitto i Sith un millennio prima. Con il suo padrone, Maul sperava di distruggere i Jedi e riportare i Sith al potere galattico.

La minaccia del Fantasma Modifica

Maul attese in segreto accanto al suo padrone, mentre Sidious parlava dell'embargo commerciale su Naboo con i Neimoidiani. Era eccitato quando ha saputo che due Jedi erano stati inviati per portare la pace e Sidious aveva ordinato ai Neimoidiani di occuparsi di loro. Maul chiese se avessero qualche possibilità di uccidere effettivamente i Jedi, sapendo che era impossibile per loro riuscire. Sidious ha detto che non avevano l'abilità per farlo, ma potrebbero essere fortunati. Dopo aver saputo che la Regina di Naboo era sfuggita al blocco, Maul fu presentato ai Neimoidiani e fu mandato a recuperarla. Maul scoprì che la Regina si nascondeva su un pianeta di sabbia chiamato Tatooine. Ha incontrato e teso un'imboscata al Maestro Jedi Qui-Gon Jinn quando lui e un ragazzo di nome Anakin Skywalker stavano tornando alla nave stellare Naboo. Ha fatto combattere Qui-Gon in duello con una spada laser, lanciando attacchi veloci dopo le oscillazioni.

Dopo che tutte le persone sull'astronave erano arrivate a Coruscant, i Jedi erano sorpresi che i Sith fossero tornati, ritenuti inesistenti per più di 2.000 anni. Poco dopo che la Regina aveva pianificato e iniziato un attacco contro gli eserciti di droidi della Federazione dei Mercanti, Qui-Gon e il suo apprendista Obi-Wan Kenobi entrarono nell'hangar della nave dove si nascondeva Nute Gunray . Dopo che gli ufficiali Jedi, della Regina e della Repubblica avevano tirato fuori i droidi, Maul rimase dietro la porta dell'esplosione e tirò fuori la sua spada laser a doppia lama, prima di ingaggiare i due Jedi. Obi-Wan e Qui-Gon hanno combattuto contro Maul in una lunga battaglia. Li inseguì nella stanza del reattore, e dopo che Obi-Wan fu separato dal suo padrone da una delle pareti laser nel corridoio della sicurezza, Maul rapidamente uccise Qui-Gon. Obi-Wan fu sopraffatto dalla disperazione e dalla rabbia per la perdita del suo padrone, e fece crescere la rabbia dentro di lui. Ha lanciato diversi attacchi viziosi su Maul, prendendolo alla sprovvista e tagliando la sciabola in due.

Con una sola lama a spada laser funzionante, Maul contrattaccò e colpì Obi-Wan nel pozzo, e colpì l'arma di Padawan nella fossa. Mentre Obi-Wan era impegnato per la sua vita, ricordò ciò che il suo maestro gli aveva detto: " Sii consapevole della Forza vivente " . In quel momento, la Forza scorreva dentro Obi-Wan, e saltò su, chiamò la spada laser del suo maestro alla sua mano e colpì Maul. Il Sith rimase immobile, gemette debolmente, e cadde all'indietro nella buca, spaccando in due in vita mentre cadeva.

The Clone Wars Modifica

Tuttavia, Maul sopravvisse, usando il suo odio e la volontà di sopravvivere per aggrapparsi a una presa d'aria, atterrando nell'acqua. Finì in un contenitore che lo portò a Lotho Minor e riuscì a usare la Forza per mettere insieme un attacco cibernetico a sei zampe per rimpiazzare la sua parte inferiore mancante. Maul trascorse i successivi 12 anni nelle caverne di Lotho Minor, dove si deteriorò in uno stato di quasi follia, perdendo tutti i suoi ricordi eccetto Obi-Wan che si prendeva le gambe. L'unico compagno di Maul era un anacondano di nome Morley, che lo aiutò a trovare riparo e cibo.

Riunione con un fratello e ricerca della vendetta Modifica

“ Il tuo maestro, Qui-Gon Jinn; L'ho sventrato mentre ti trovavi impotente a guardare. Come ti ha fatto sentire, Obi-Wan? “

~ Darth Maul schernendo Obi-Wan Kenobi.

Comunque Savage Opress fu alla fine guidato da Maul, che lo attaccò e in un primo momento, il Sith Lord caduto non lo riconobbe, non sapendo di avere un fratello. Quando Opress gli mostrò un talismano della strega dei Nightsister, Madre Talzin, Maul iniziò a riguadagnare alcuni dei suoi ricordi. Fu portato a Dathomir e trattato da Talzin, che riportò la sua mente alla normalità e rese le sue gambe di ricambio simili a ragni più umanoidi. Maul si svegliò e sentì che la Forza era fuori equilibrio, prima che Opress gli parlasse delle Guerre dei Cloni. Il Signore dei Sith ha espresso il suo rammarico per il fatto che la guerra fosse iniziata senza di lui e ha raccontato al fratello della sua vita e al suo odio per Obi-Wan. Opress diede a Maul metà della sua spade laser tagliata e disse che avrebbero "iniziato" con vendetta.

Maul e Opress uccisero persone su Raydonia in modo da ottenere l'attenzione di Obi-Wan, prima che Maul contattasse il Consiglio Jedi mentre lo faceva, chiedendo che il Jedi venisse da lui. Con l'aiuto di suo fratello, il Signore dei Sith ha sconfitto Obi-Wan, ma non l'ha ucciso in quel momento, volendo tirare fuori la sua fine. Tuttavia arrivò Asajj Ventress , in modo da raccogliere la taglia su Opress, e collaborò con Obi-Wan per combattere i due fratelli.

Maul e Opress li ingaggiarono e Obi-Wan e Ventress riuscirono a fuggire, ma Maul disse che avrebbe potuto aspettare ancora un po 'per la sua vendetta perché aveva già aspettato un decennio. Opress disse che i Jedi li avrebbero presto inseguiti, ma il Signore dei Sith disse che stava contando su questo fatto. Maul e Opress andarono a Yellow Blade's Landing, dove andarono in una cantina piena di teppisti, che il Signore dei Sith tentò di reclutare. Quando hanno rifiutato, i fratelli hanno massacrato tutti i clienti della cantina, dopo che Maul ha ricordato a Opress che per sopravvivere nascondendosi, avevano bisogno di assicurarsi che non ci fossero testimoni.

Terrorizzare la Galassia Modifica

Dopo questo, Maul e Opress lanciarono una serie di incursioni in tutta la galassia, prima di fermarsi in una stazione spaziale sopra Cybloc. Si spararono con Maul mostrandosi come il combattente superiore e dichiarandosi padrone di Opress. I due si diressero poi verso Florrum, dove reclutarono un gruppo di pirati Weequay. Hanno ingaggiato Obi-Wan e un altro Jedi, Adi Gallia, che aveva unito le forze con Hondo Ohnaka, ex capo dei pirati che i due avevano reclutato. Dopo un'intensa rissa, Maul e Opress riuscirono a uccidere Gallia, prima di perseguire Obi-Wan, ma nel combattimento, gli Jedi riuscirono a separare il braccio di Opress, spingendo Maul a decidere di ritirarsi.

I due furono anche costretti a trattare con i loro ex tirapiedi, che si erano ricongiunti all'Ohanaka, con Maul che gli aveva sparato una delle sue gambe. Sono riusciti a salire sulla loro nave, ma il suo motore è stato colpito da un lanciarazzi, provocando l'arresto. Maul e Opress riuscirono a fuggire e il Consiglio dei Jedi li dichiarò morti, ma Obi-Wan sentì il contrario. Maul e Opress furono trovati da Death Watch, un'organizzazione terroristica mandaloriana, che tendeva alle loro ferite. Hanno unito le forze e si sono diretti a Mustafar per reclutare il gruppo Black Sun. Sebbene l'offerta di Maul e dei suoi alleati sia stata derisa all'inizio dal gruppo, il capitano della guardia del Sole Nero, Ziton Moj, ha deciso di unirsi dopo aver visto Opress uccidere tutti gli altri leader dei Black Sun. Maul e gli altri tornarono al loro accampamento dove i Pykes e Lom Pyke arrivarono per unirsi alla sua alleanza. La prossima tappa del Signore dei Sith fu il Gran Consiglio di Hutt per chiedere la fedeltà di Hutt.

Quando incontrò il rifiuto, Maul ei suoi alleati uccisero Oruba the Hutt e Jabba the Hutt dichiarò che gli Hutt si sarebbero uniti alla coalizione dei Sith. Quindi, Maul ha chiamato la sua nuova organizzazione Shadow Collective . Cominciò a fare progetti per rendere debole la Duchessa Satine Kryze di Mandalore facendo in modo che il Death Watch attaccasse Sundari, poi il resto dell'Ombra Collettivo li avrebbe cacciati via. Ma quando Vizsla non ha intenzione di rilasciarlo, Maul decide di sostituirlo con il primo ministro Almec, che Satine aveva imprigionato per corruzione. Facilmente libero, Maul sfida Pre Vizsla a un duello per prendere il controllo della Morte e Mandalore; riesce ad uccidere Vizsla e poi reclama la sua scura moglie del suo ex co-cospiratore. Vince la lealtà della maggior parte dei membri del Death Watch, ma Bo Katan si ritira insieme a quelli fedeli al loro precedente leader.

Di fronte al suo vecchio maestro Modifica

Maul consentì a Satine e ai membri dell'originale Death Watch di scappare, in modo da poter inviare un messaggio al Tempio Jedi, destinato a Kenobi. Poco dopo il suo messaggio, fu riconquistata.

Dopo che Kenobi ricevette il messaggio, nonostante Mandalore fosse neutrale, prese in prestito una nave chiamata Twilight e si recò a Mandalore per salvare la Duchessa. Travestito da super commando mandaloriano, Kenobi riuscì a liberare Satine dalla sua cella e la portò a bordo della nave, ma i commandos che inseguivano danneggiarono e distrussero il Twilight. Essendo fuggito per poco dallo schianto, Kenobi e Kryze furono presi in custodia da Maul e Savage. Alla sua mercé, Kenobi tentò di ragionare con Maul, sapendo che la decisione di unirsi al Lato Oscuro fu presa dalle Sorelle della Notte, non da se stesso. Tuttavia, questo ha alimentato solo la rabbia di Maul. In un atto di vendetta su Kenobi, lo costrinse a testimoniare l'omicidio di Satine pugnalandola con la Darksaber, e lo lasciò in una cella a marcire nella sua angoscia.

Poco dopo, Darth Sidious arrivò per affrontare Maul, dopo aver saputo di ciò che il suo ex apprendista aveva fatto dopo le sue azioni su Florrum. Sidious ingaggiò Maul e Opress, che riuscirono brevemente a ottenere il vantaggio finché Sidious non riuscì a sconfiggerli, uccidendo Opress e facendo saltare Maul con un fulmine della Forza, ma il Signore Oscuro dichiarò che non avrebbe ucciso Maul, suggerendo che c'erano altri usi per lui . Come rivelato nei fumetti che seguono gli eventi delle Guerre dei Cloni, Maul alla fine è sfuggito alle grinfie di Sidious con l'aiuto dei suoi fedelissimi mandaloriani. Le forze di Maul sulla Mandalorian Death Watch furono infine invase dal generale Grievous e Maul fu costretto a ritirarsi. Maul allora cercò l'aiuto di Madre Talzin. Talzin disse a Maul di sollevare un esercito dal collettivo dell'Ombra e dal suo vecchio clan; i Nightbrothers. Sebbene avesse usato l'inganno e l'inganno, Maul riuscì a catturare con successo il generale Grievous e il conte Dooku. Maul allora tentò Dooku di unirsi a lui contro Sidious, sperando di attirarlo a Mother Talzin su Dathomir. Dopo aver raggiunto Dathomir, Maul e Talzin hanno cercato di sacrificare Dooku in modo che Talzin (che si era rivelato la madre biologica di Maul) potesse tornare alla forma fisica (la sua precedente forma era stata distrutta da Mace Windu). Tuttavia, l'arrivo di Sidious e Grievous fermò i loro piani e dopo un duello in cui Talzin si sacrificò per permettere a Maul di fuggire, Maul fuggì, i suoi piani in rovina, il suo esercito distrutto e negli occhi di Sidious, non più una minaccia o un Sith Signore.

Rebels Modifica

“ I Sith. I Sith mi hanno preso tutto. Mi ha strappato dalle braccia di mia madre, ha ucciso mio fratello, mi ha usato come arma e poi mi ha messo da parte! Mi ha abbandonato Una volta ho avuto il potere ... ora non ho niente ... niente. “

~ Maul condivide la sua storia con Ezra Bridger

Il ritorno di Maul Modifica

Anni dopo, dopo che Palpatine si è impadronita della galassia, Maul viene ritrovato bloccato sull'antico pianeta Malachor da un ragazzo di nome Erza Bridger, dove viene rivelato che ha rinunciato al titolo di Darth, ma attira ancora i suoi poteri dal Lato Oscuro.

Quando i ribelli sbarcarono su Malachor per trovare un modo per sconfiggere i Sith, Maul incontrò Ezra Bridger che era stato separato dai suoi amici. Esdra e Maul trovano un Holocron Sith che è servito come chiave sia per il tempio Sith di Malachor che per conoscere i Sith. Più tardi, dopo aver trovato gli amici Jedi di Ezra. Maul ha tradito i Jedi, dicendo che loro (sia i Sith che i Jedi) sono i suoi clisteri ed è riuscito a fuggire da Malachor per sempre.

Terrorizzando Erza e i suoi amici Modifica

Mesi dopo, Maul riemerse. Riuscendo a salire su una corvetta Hammerhead, Maul interrogò uno dei ribelli a bordo, costringendolo a rivelare la posizione del mercantile ribelle e la casa di Ezra Bridger, il Fantasma . Poco dopo, Bridger e Kanan Jarrus arrivarono al trasporto e appresero dell'attacco. Credendo che fosse il lavoro di un Inquisitore, la coppia contattò Hera Syndulla, il pilota del Fantasma, e scoprì che Maul aveva preso lei e il resto dell'equipaggio in ostaggio. In cambio della vita dei loro amici, Maul chiese ai Jedi di dargli sia l'holocron Sith che l'holocron Jedi, ai quali erano d'accordo.

Mentre Jarrus e Bridger tornarono sul pianeta Atollon per recuperare l'holocron Sith, Maul chiese dolcemente a Syndulla di dargli un "giro" attorno allo Spettro , spingendo Sabine Wren a implorarla di non farlo, a cui Maul rispose che avrebbe dovuto fidarsi di lui, perché lo fece una volta domina la sua gente. Esaminando ogni quartiere vivente, Maul identificò Jarrus come il più noioso e severo, adatto a un Jedi. Istruendo Syndulla per rivelare la posizione dell'olocron Jedi, i Twi'lek dissero a Maul che non sapeva nulla di Jarrus. Sapendo che questa era una bugia, Maul sondò la sua mente con la Forza, e apprese che era stata l'idea di Syndulla di reclutare Bridger, e che il ragazzo una volta rubò l'holocron, che era tenuto in un compartimento sotto il letto di Jarrus.

Mentre Maul si sforzava di aprire l'holocron, l'equipaggio dello Spettro colse l'opportunità di scappare. Riuscendo a usare le loro restrizioni per distruggere i droidi riprogrammati che li sorvegliavano, i ribelli si spostarono silenziosamente nella stiva, progettando di magnetizzarlo per immobilizzare le gambe robotiche di Maul. Scoperta della loro assenza, Maul andò alla ricerca dei ribelli e alla fine raggiunse la stiva. Pochi secondi dopo, il droide astromeccanico dell'equipaggio ribelle, C1-10P, attivò i magneti, facendo aderire le gambe di Maul al soffitto della nave. Il resto dei ribelli si precipitò prontamente nella stiva e iniziò a sparargli, ma Maul riuscì a deviare uno dei bulloni nell'interfaccia di controllo, disattivando i magneti. Messo in collisione con la Forza, Maul si arrabbiò, minacciando i ribelli con la morte una volta che la loro utilità fosse finita.

Avendo già informato i Jedi del loro punto di ritrovo, l'avamposto degli asteroidi Mandaloriani, Maul portò il Fantasma in uno dei suoi hangar e tenne i prigionieri ribelli sotto l'orologio dei suoi droidi riprogrammati. Quando gli Jedi arrivarono, si incontrarono con Maul nell'hangar, dove il Dathomirian ordinò a Bridger di seguire i suoi droidi al centro di comando, mentre Jarrus arrivò con Maul. Cercando di riuscire dove ha fallito su Malachor, Maul ha portato il Jedi a una camera di equilibrio e lo ha spinto dentro, procedendo a espellerlo nello spazio. Credendo che Jarrus fosse morto, Maul andò incontro a Bridger, istruendo silenziosamente uno dei suoi droidi per giustiziare l'equipaggio ribelle.

Scambiando gli olocroni, Maul e Bridger si sedettero sul pavimento e aprirono i dispositivi, cercando di combinarli e rispondere alle loro domande. Dopo aver combinato gli olocroni, Bridger, che voleva conoscere la chiave per distruggere i Sith, vedeva luoghi familiari e sconosciuti, mentre Maul non vedeva nulla. Poco dopo, l'equipaggio dei Ghost , che era stato liberato da Jarrus dopo essere riuscito a rientrare nell'hangar, arrivò al centro di comando, ma fu abbagliato dalla luce proveniente dagli olocroni. Bridger esclamò di aver visto "due soli gemelli", e Jarrus implorò il suo apprendista di distogliere lo sguardo, mentre Maul incitava i Jedi a concentrarsi. Prestando attenzione all'avvertimento del suo padrone, Bridger chiuse gli occhi, facendo esplodere l'energia degli olocroni e dando a Maul la possibilità di scappare. Mentre Maul tornava alla sua nave, si rese conto di ciò che aveva visto negli olocroni, ripetendo la frase "Vive", sapendo che Kenobi viveva ancora.

Qualche tempo dopo, a causa del rituale degli Olocroni, Maul ed Ezra erano in qualche modo legati mentalmente, il che consentiva a Maul di trovare la base ribelle su Atollon. Si avvicinò a Kanan ed Ezra che stava parlando con il Bendu per proporre a Ezra di venire con lui per rompere definitivamente il collegamento e inizialmente riluttante, Ezra accettò ed entrambi partirono per Dathomir. Una volta arrivati, si diressero verso l'antica fortezza dei Nightsisters, che ora era utilizzata come rifugio per Maul. Dopo il rituale per rompere il legame, gli spiriti delle Nightsister si svegliarono e presero il controllo di Kanan e Sabine che avevano seguito Maul ed Ezra, una battaglia sparata tra i due duetti finché Maul ed Ezra non raggiunsero l'uscita o lo spirito non poteva andare perché loro dovevano stare vicino alla fonte del loro potere. Maul propose di andarsene, ma Ezra rifiutò, Maul esasperato dalla simpatia e compassione del giovane verso i suoi amici gli disse che lo aveva deluso e Maul andò a cercare il suo vecchio nemico, Obi-Wan Kenobi, che era la chiave per distruggere i Sith.

Fine di Maul Modifica

“ Maul: Dimmi ... è il Prescelto? Obi-Wan: Lo è. Maul: ci vendicherà. “

~ La conversazione finale di Maul e Obi-Wan insieme.

Arrivato a Tatooine, Maul vagò alla ricerca di Obi-Wan, intento a cercare la sua vendetta. Ben presto si perse nel deserto, chiedendosi se fosse il suo destino morire tra i rifiuti del pianeta. Riacquistando la sua determinazione, ha continuato nella sua ricerca. Maul ha quindi creato una trappola per Ezra per portarlo direttamente al suo vecchio nemico, attirandolo in un canyon con un pezzo del Sith Holocron. Dopo che Ezra fu attaccato dai Tusken Raiders, distruggendo la nave del giovane Jedi, intervenne Maul, uccidendo il Popolo della Sabbia prima di lasciare apparentemente Ezra da solo e illeso.

Mentre Ezra cercava una via d'uscita e fu catturato da una tempesta di sabbia, Maul lo seguì alla vista, sapendo che Kenobi lo avrebbe salvato. Quando Maul arrivò, Obi-Wan affrontò il suo vecchio nemico, al che Maul rimarcò e rifletté sul perché Obi-Wan si nascondesse su un tale pianeta. Quindi ha correttamente dedotto che Obi-Wan stava proteggendo qualcuno; all'epoca Obi-Wan stava proteggendo Luke Skywalker, il figlio della sua ex apprendista e amica Anakin Skywalker, che Sidous aveva trasformato in Darth Vader.

Maul si preparò allora mentre lui e Obi-Wan accendevano le spade laser per un ultimo combattimento. Maul poi attaccò, cercando di usare la stessa mossa che aveva usato con successo per sconfiggere Qui-Gon Jinn molti anni prima. Tuttavia, Obi-Wan ricorda la mossa e sconfigge l'ex Sith in alcuni rapidi colpi, tagliando la spada laser di Maul in due e contemporaneamente tagliando Maul attraverso il busto. Scioccato di essere mortalmente ferito così rapidamente, Maul cadde, solo per essere catturato da Kenobi. Maul allora chiese se la persona che Obi-Wan stava sorvegliando fosse effettivamente quella che avrebbe distrutto i Sith, a cui Kenobi rispose sì. Soddisfatto da questo e finalmente arrivato a patti con il suo destino, con il suo ultimo respiro Maul ha dichiarato che l'eletto avrebbe vendicato lui e Obi-Wan entrambi. Con questo, Maul morì tra le braccia di Obi-Wan, con Obi-Wan che chiudeva gli occhi del guerriero oscuro caduto in segno di rispetto per la sua vecchia nemesi. Dopo trent'anni, dalla battaglia di Naboo, il brutale conflitto tra Darth Maul e Obi-Wan Kenobi si è finalmente concluso e alla fine sono state vendicate le morti di Qui-Gon Jinn e Satine Kryze.

Eredità Modifica

“ Non vedremo più Maul. “

~ Ezra Bridger, conferma che Maul è morto.

Maul non lasciò molto dietro di sé un'eredità, fatta eccezione per la sua reputazione su Mandalore, mentre brandiva la Darksaber ei suoi insegnamenti a Ezra Bridger riguardo ai Sith e all'uso del lato oscuro della forza. Dopo la sua morte, Ezra portò la sua nave Nightbrother alla Base di Chopper, per essere rinominata in seguito Gauntlet.

Secondo Maul, era l'ultimo sopravvissuto del clan Nightbrother. Con la sua morte, i Nightbrothers erano estinti e la loro eredità dimenticata.

Dopo la sconfitta dell'Impero, Leia Organa andò a Naboo e andò all'hangar dove Maul aveva precedentemente ucciso Qui-Gon. Una volta dentro, Leia si sentì fredda a causa della presenza malvagia di Maul.

Personalità Modifica

Darth Maul è guidato dal puro odio per tutte le cose, in particolare i Jedi, anche se ha un senso dell'onore, garantendo a dei degni morti veloci. Aveva anche rispetto e forse anche attaccamento per Sidious, nonostante la sua tortuosa educazione alle sue mani. Maul si concentra sulla vittoria completa ad ogni costo e persino il suo padrone trova qualcosa di terrificante quanto dolore possa sopportare per riuscire nei suoi obiettivi. Maul coraggiosamente assume qualsiasi sfida, ma è anche estremamente brutale, arrogante, aggressivo e gongolante, meglio esemplificato da un punto in cui credeva di poter combattere e sconfiggere l'intero Ordine Jedi. Sidious spesso doveva avvertire Maul di vedere il suo orgoglio, dicendo che, nonostante la sua feroce abilità di combattimento, non è un esercito individuale. Un tempo Maul era affidabile e leale al suo padrone, ma si chiedeva ancora della sua parte nel Grande Piano dei Sith e sapeva di non poter portare avanti l'eredità dei Sith, essendo stato addestrato solo come assassino. Temeva che cosa sarebbe potuto succedere se Sidious dovesse incontrare la sua fine inaspettatamente e non avesse idea di come eseguire il piano generale da solo. Maul si rende anche conto di non poter mantenere alcuna identità segreta come fa Sidious a causa del suo aspetto. Gli manca una comprensione completa della galassia nonostante la sua conoscenza nel mondo della politica e del crimine, anche se si rende conto che i Jedi sono il vero nemico, non la Repubblica. Maul non ha pazienza per l'inutile, ma può prendere atto dei più talentuosi. È determinato a essere il più grande guerriero con ogni mezzo di auto-miglioramento e la sua quasi-morte per mano di Obi-Wan lo ha reso più amaro.

Maul è un killer astuto, spietato, traditore e manipolatore che non ha remore a uccidere i civili o usare lo scherzo per sconvolgere i suoi avversari in battaglia. Il suo periodo di isolamento lo aveva reso più paziente e capace di fungere da leader nella sua ricerca di vendetta, non solo da seguace. Maul è determinato a uccidere Sidious e il suo nuovo apprendista, il Conte Dooku , che considera un pretendente Sith, e più tardi Darth Vader , che considera un avversario pericoloso.

Vicino alla sua morte, tuttavia, Maul ha perso la maggior parte del suo odio per Obi-Wan, mentre è abbracciato da lui. Quando Obi-Wan conferma il destino del Prescelto, Maul condivide la sua convinzione che lui (Luke Skywalker) avrebbe vendicato entrambi. Questo conclude che Maul non era interamente il mostro che più lo vedeva, ma veramente un personaggio tragico che aveva perso tutto ciò che gli importava a causa delle azioni di Darth Sidious, se non di più, simili a Darth Vader.

Vecchie ferite Modifica

Nel film Infinites Story " Old Wounds ", Maul ha cacciato Obi-Wan Kenobi per anni dopo essere stato tagliato a metà su Naboo, rimanendo sempre un passo indietro fino a quando non ha scoperto Owen Lars e un giovane Luke Skywalker. Sapeva che minacciare Luke Skywalker avrebbe portato il suo avversario allo scoperto, così li ha attaccati. Kenobi si presentò appena in tempo e affrontò Maul, il cui corpo inferiore mozzato era stato sostituito da un paio di gambe e di addome cibernetici, e le sue corna craniche erano cresciute di oltre tre volte la loro lunghezza originale. Maul fu consumato dall'odio per l'uomo che lo aveva sconfitto e così lui e Kenobi si impegnarono in un duello furioso, che alla fine riuscì a tagliare il braccio destro di Maul, tagliando anche l'arma del Sith in due. Maul convocò la restante metà della sua arma e si voltò verso Kenobi, quando Owen lo fece rinascere con il suo fucile danneggiato.

Poteri e abilità Modifica

“ Le tue passioni ti danno forza. E attraverso la forza ottieni potere. L'hai visto. Lo senti. Devi spezzare le catene. “

~ Maul insegna a Ezra il Lato Oscuro della Forza.

Maul è estremamente abile e intraprendente nel maneggiare spade laser e si concentra più sull'abilità fisica che sull'uso di tattiche spirituali e psicologiche per schiacciare i suoi nemici, anche se ha usato questi ultimi ultimamente. Maul è meglio conosciuto per il suo sabotatore a doppio attacco, la seconda lama della quale usava spesso per catturare la protezione dell'avversario. Combina anche la sua spada laser che brandisce con il combattimento corpo a corpo, rendendolo un avversario molto più pericoloso.

Quando Maul non può vincere con la pura abilità marziale, usa le tattiche per vincere la giornata. È straordinariamente abile nell'usare la Forza, che gli conferisce abilità telecinetiche come il soffocamento della Forza, la presa della Forza e il potere di lanciare esplosioni di fulmine della Forza, alle quali può anche resistere. Maul è anche abile con la tecnologia, costruendo la sua bici speeder e droidi sonda Dark Eye e modificando un droide protocollo per diventare un droide assassino per proteggere la sua nave. Maul possiede anche una resistenza estrema al dolore fisico.

Banalità Modifica

  • La firma di Darth Maul è la sua doppia spada laser rossa che ricorda una lancia.
  • A differenza di Palpatine che tradì e uccise Darth Plagueis, Maul non aveva intenzione di tradire o uccidere il proprio padrone (finché, ironia della sorte, il suo padrone lo tradì).
  • In The Phantom Meance , Darth Maul è stato interpretato da Ray Park, uno specialista di arti marziali e doppiato da Peter Serafinowicz. Molti fan volevano saperne di più su Maul dopo il film, soprattutto a causa della mancanza di linee, con conseguente espansione del suo personaggio nei libri e nei fumetti.
  • Maul è anche il principale antagonista di Star Wars: Twilight of the Republic Playset in Disney Infinity 3.0 .
  • È stato suggerito che il Jedi non ha mai conosciuto il nome di Maul, sebbene ci siano state volte nell'Universo Espanso quando i Jedi si riferivano a lui per nome, ma questi sono considerati errori.
  • Ogni cattivo che aiuta Palpatine nei prequel di Star Wars prefigura un aspetto diverso del futuro di Anakin come Darth Vader. Nel caso di Darth Maul, è l'apprendista che rafforza la volontà di Sidious.
  • Le ultime parole di Maul su Obi-Wan erano la prefigurazione della morte di Obi-Wan in A New Hope , il primo film della trilogia originale di Star Wars .
  • Maul appare in Lego Star Wars: The Empire Strikes Out . Questo non è un canone poiché lo speciale è ambientato dopo A New Hope e Maul è morto prima di Una nuova speranza.
  • Maul è uno dei pochi personaggi di Star Wars sopravvissuti alla trilogia del prequel, escludendo i personaggi della trilogia originale (Obi-Wan e Sidious)
  • La sua figura di Lego e la sua apparizione in The Empire Strikes Out e Lego Star Wars: la missione di Darth Maul , raffiguravano le sue corna nere.
  • Si discute su Darth Maul e Sidious quale è il cattivo principale di The Phantom Menace . Alcuni dicono che è Maul dal momento che è un personaggio più prominente e quello responsabile durante l'apice del film. Altri dicono che è Sidious perché ha fatto più apparizioni nel film di Maul. Questo è anche oggetto di discussione con Stinky Pete e Al McWhiggin in Toy Story 2 e Ben Ravencroft e Sarah Ravencroft in Scooby-Doo! E The Witch's Ghost , altri due film usciti nel 1999. Sebbene alla fine Sidious non abbia combattuto i protagonisti, ha avuto un ruolo più importante, controllando sia Maul che la Trade Federation, rendendo in definitiva Sidious il principale antagonista del film. Tuttavia, Maul era ancora il pesante come lui era quello che guidava la trama.
  • Maul può essere considerato come la "controparte malvagia" di Anakin Skywalker / Darth Vader:
    • Entrambi erano schiavi da bambini, ma poi furono spacciati per imparare le vie della forza.
    • Entrambi erano incredibilmente forti con la forza in giovane età, evidenziati da Palpatine negli episodi I e III.
    • Entrambi formavano relazioni insegnante-studente / fratello con un guerriero più anziano (Savage Oppress per Maul e Obi-Wan Kenobi per Anakin).
    • Entrambi sono stati battuti da Obi-Wan Kenobi in battaglia diventando quasi uccisi e riportati in vita con la cibernetica.
    • Entrambi furono infine messi da parte da Palpatine in favore di un altro potenziale apprendista (Maul per Dooku e Vader per Luke).
  • Maul è uno dei rari sopravvissuti della trilogia del prequel.
  • Maul è il 10 ° principale antagonista di tutto il franchise.
  • The Lipstick-Face Demon , il principale antagonista del film horror del 2010 Insidious , è molto simile a Darth Maul nel suo aspetto fisico. La ragione di questo è che Maul è stata l'ispirazione.
  • Nelle incarnazioni dei fumetti di Darth Maul, quando era un ragazzo, aveva due piccole corna vicino alle orecchie ma nel film ha più di due corna e sono posizionate in modo diverso.
  • Nel film, Maul era piuttosto silenzioso, calmo e non molto sadico. Ma dopo che la sua mente fu restaurata da sua madre, Maul non fu più lo stesso: divenne molto loquace, volendo ad ogni costo vendicarsi, provocatorio, manipolativo e persino più sadico di Dooku stesso. È possibile che i dieci lunghi anni trascorsi su Lotho Minor lo abbiano cambiato per sempre nonostante la sua mente completamente restaurata. Mostrò anche simpatia per sua madre e suo fratello, come cita sedici anni dopo durante il suo esilio a Malachor.
  • Maul è il secondo apprendista Sith a morire, il primo è il conte Dooku, e il terzo è Darth Vader.
    • Maul è anche il secondo apprendista Sith più anziano, solo dietro a Dooku.
  • Ironia della sorte, mentre Maul nei suoi ultimi momenti credeva che Luke Skywalker avrebbe distrutto i Sith e vendicarlo, quello che avrebbe finito per farlo era nientemeno che uno dei suoi sostituti come apprendista di Darth Sidious, Anakin Skywalker, il ragazzo che Qui-Gon Jinn è stato protetto da lui anni fa.