FANDOM


Darth Vader Hands on Hips.png
Darth Vader, conosciuto anche con il suo vero nome Anakin Skywalker, è un personaggio immaginario della serie Star Wars. Vader appare nella trilogia originale come un antagonista centrale le cui azioni guidano la trama dei primi tre film mentre il suo passato come Anakin Skywalker e la storia della sua corruzione è fondamentale per la trilogia prequel.

Il personaggio è stato creato da George Lucas, ed è stato interpretato da numerosi attori. Le sue apparizioni si estendono per i primi sei film di Star Wars, e il suo personaggio fa riferimento in Star Wars: Il risveglio della Forza. È anche un importante personaggio nell'Universo Espanso Star Wars di serie televisive, videogiochi, romanzi, letteratura e fumetti. In origine un Jedi profetizzato per portare equilibrio per la Forza, cade nel Lato Oscuro della Forza e serve il malvagio Impero Galattico come braccio destro del suo maestro Sith, Imperatore Palpatine, (conosciuto anche come Darth Sidious). È anche il padre di Luke Skywalker e Principessa Leia Organa, nonno di Kylo Ren, e marito segreto di Padmé Amidala.

L'American Film Institute lo ha indicato come il terzo più grande cattivo cinematografico nella storia del cinema su 100 Years... Heroes and Villains, dietro Hannibal Lecter e Norman Bates.

Apparizioni nei film Modifica

Trilogia originale Modifica

Darth Vader appare la prima volta in Star Wars (1977), il primo originale film della trilogia originale Star Wars, come uno spietato cyborg servendo l'Impero Galattico. Egli ha il compito insieme con il comandante imperiale Grand Moff Tarkin di recuperare i segreti piani tecnici per la Morte Nera, che sono stati rubati dall'Alleanza Ribelle. Vader cattura e tortura la principessa Leia Organa, che ha nascosto i piani dentro il droide R2-D2 e lo ha inviato a trovare il Maestro Jedi Obi-Wan Kenobi sul pianeta Tatooine. Durante il salvataggio di Leia, Vader uccide Obi-Wan in un duello con la spada laser. Avendo collocato un dispositivo di tracciamento a bordo del Millenium Falcon, Vader è in grado di rintracciare la base dei Ribelli sul pianeta Yavin 4. Vader tenta di abbattere il caccia X-Wing di Luke durante l'attacco dei Ribelli sulla Morte Nera, ma Han Solo interviene e invia la nave di Vader fuori rotta, permettendo a Luke di distruggere la Morte Nera.

In L'Impero colpisce ancora, Vader diventa ossessionato con la ricerca di Luke e conduce l'attacco imperiale alla base Ribelle su Hoth, ma i Ribelli scappano. Vader ingaggia un gruppo di cacciatori di taglie a seguire Luke e i suoi amici e ha con Boba Fett istituito una trappola per loro. Dopo che Han, Leia, Chewbacca, e C-3PO arrivano a Cloud City, Vader tortura Han e lo congela nella carbonite per attirare Luke a Cloud City. Vader duella e alla fine sconfigge Luke. In uno sforzo per portare Luke al Lato Oscuro della Forza, Vader gli dice che lui è il suo padre e chiede a Luke di aiutarlo a rovesciare l'Imperatore nel tentativo di governare la galassia insieme. Inorridito, Luke cade attraverso un nucleo di aria condizionata e scappa. Vader telepaticamente dice a Luke che il suo destino è di trasformarsi al Lato Oscuro.

In Il ritorno dello Jedi, Vader e l'Imperatore stanno supervisionando la costruzione della seconda Morte Nera. Sconosciuto a Vader, l'Imperatore intende sostituirlo con Luke come suo apprendista. Credendo che ci sia ancora del buono in suo padre, Luke si arrende a Vader, che lo porta all'Imperatore a bordo della Morte Nera. L'Imperatore tenta Luke di aderire al Lato Oscuro facendo appello alla paura del giovane Jedi per i suoi amici, che porta Vader a duellare con Luke ancora una volta. Realizzando che Leia è la sorella gemella di Luke, Vader minaccia di trasformare lei al Lato Oscuro se Luke non si unirà. Luke furiosamente sottomette Vader e taglia la mano robotica di suo padre. L'Imperatore ordina a Luke di uccidere Vader e prendere il suo posto, ma Luke rifiuta e l'Imperatore lo tortura con i Fulmini di Forza. Mosso dalle suppliche di aiuto di Luke, Vader uccide l'Imperatore, ma egli è ferito a morte nel processo. Dopo aver chiesto a Luke di rimuovere la sua maschera, il redento Anakin dice a suo figlio che c'era del buono in lui dopo tutto prima di morire. Luke scappa dalla Morte Nera con il corpo di suo padre, che cerimonialmente brucia in un rogo. Lo spirito di Anakin si riunisce con quelli di Obi-Wan e Yoda a vegliare su Luke e i suoi amici come i Ribelli celebrano la distruzione della Morte Nera e la caduta dell'Impero.

Trilogia prequel Modifica

Anakin appare la prima volta nella trilogia prequel in Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma, che si svolge 32 anni prima dell'originale Star Wars, come un giovane schiavo vive sul pianeta Tatooine con sua madre Shmi. Anakin è senza un padre ed è in grado di prevedere il futuro. Egli è anche un pilota di talento e meccanico, e ha costruito proprio il droide protocollare C-3PO. Il Maestro Jedi Qui-Gon Jinn incontra Anakin dopo aver effettuato un atterraggio di emergenza su Tatooine. Qui-Gon sente in Anakin un forte legame con la Forza e si convince che il ragazzo è il "Prescelto" della profezia Jedi che porterà equilibrio alla Forza. Dopo aver vinto la sua libertà in una gara di sgusci, Anakin lascia per Coruscant per essere addestrato come un Jedi, ma è costretto a lasciare Shmi dietro. Durante il viaggio, Anakin forma un legame con Padmé Amidala, la giovane regina di Nabbo. Qui-Gon chiede al Consiglio Jedi il permesso di addestrare Anakin, ma essi sentono paura nel ragazzo e rifiutano. Alla fine, Anakin aiuta a ostacolare l'invasione della Federazione dei Mercanti su Naboo distruggendo la loro nave comando. Dopo che Qui-Gon viene ucciso in un duello spada laser con il Signore Sith Darth Maul, Obi-Wan promette di addestrare Anakin, con l'approvazione riluttante del Consiglio.

Anakin è l'apprendista di Obi-Wan in Star Wars: Episodio II - L'attacco dei cloni, che si svolge 10 anni dopo La minaccia fantasma. Lui è diventato potente ma arrogante, e crede che il suo maestro "lo trattenga". Dopo aver salvato Padmé, che ora è una senatrice, da un tentativo di assassinio, Anakin viaggia con lei a Naboo, dove si innamorano. Sentendo che Shmi è nel dolore, Anakin si reca su Tatooine per salvarla. Mentre è lì, apprende che è stata rapita dai predoni Tusken. Anakin localizza Shmi all'accampamento Tusken, dove muore nelle sue braccia. Anakin, infuriato, massacra i Tusken e torna alla fattoria Lars per seppellire Shmi. Anakin viaggia con Padmé a Geonosis per salvare Obi-Wan dal Signore Sith Conte Dooku, vecchio maestro di Qui-Gon e leader dei Separatisti, una cospirazione di sistemi piegata sulla secessione dalla Repubblica Galattica. Dooku cattura loro, tuttavia, e li condanna a morte. Una squadra di Jedi arriva con un esercito di Cloni Kaminoani per fermare la loro esecuzione. Obi-Wan e Anakin affrontano Dooku durante la battaglia che ne segue, ma il Signore Sith batte entrambi in un duello spada laser e recide il braccio di Anakin. Yoda interviene e salva i Jedi. Anakin è dotato di un braccio robotico, e lui e Padmé si sposano in segreto.

In Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith tre anni più tardi, Anakin è ora un Cavaliere Jedi e un eroe di guerra. Lui e Obi-Wan conducono una missione per salvare Palpatine dal Comandante Separatista Generale Grievous a bordo della sua astronave. Quando i Jedi incontrano Dooku, Anakin sottomette e uccide lui a sangue freddo dietro richiesta di Palpatine. Essi salvano Palpatine e tornano a Coruscant, dove Anakin viene a sapere che Padmé è incinta. Anakin ha delle visioni di Padmé morire di parto e diventa determinato a impedire loro di diventare realtà. Palpatine dice a Anakin che il Lato Oscuro contiene il potere per ingannare la morte, e alla fine rivela che lui è il Signore Sith Darth Sidious. Anche se Anakin informa il Maestro Jedi Mace Windu del tradimento di Palpatine, lui segue Windu per assicurarsi che Palpatine viene catturato vivo. Quando lui realizza che Windu sta per uccidere Palpatine, Anakin interviene in difesa del Signore Sith, permettendo a Sidious di uccidere Windu. Disperato di salvare Padmé, Anakin impegna se stesso al Lato Oscuro e diventa l'apprendista Sith di Palpatine, Darth Vader. A comando di Palpatine, Vader conduce una legione di Cloni per uccidere tutti i Jedi del Tempio e massacrare i rimanenti leader Separatisti nascosti sul pianeta vulcanico Mustafar. Padmé affronta Vader e lo implora di abbandonare il Lato Oscuro, ma Vader rifiuta. Quando Obi-Wan sbarca dalla nave di Padmé, Vader accusa sua moglie di cospirare contro di lui e usa la Forza per soffocarla nell'inconscio. Dopo un lungo e feroce duello spada laser, Obi-Wan recide gambe e braccia di Vader. Vader è bruciato accanto alla riva di un fiume di lava fusa e Obi-Wan torna alla nave di Padmé, lasciandolo per morto. Palpatine salva Vader e lo riporta a Coruscant, dove egli ricostruisce il corpo mutilato del suo apprendista con un respiratore e la tuta corazzata nera come illustrato nella trilogia originale. Quando Vader chiede di Padmé, Palpatine gli dice che è morta nel calore di rabbia di Vader; Vader urla in agonia, il suo spirito rotto. Come il film conclude, Vader supervisiona la costruzione della prima Morte Nera accanto Palpatine e Wilhuff Tarkin.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale