FANDOM


“ Intensificare le batterie in avanti. Non voglio che passi niente ... intensificare la potenza di fuoco in avanti !! “

~ L'ultimo ordine dell'ammiraglio Piett

Piett

L'ammiraglio Firmus Piett fu l'ultimo ammiraglio dello squadrone della morte della Marina imperiale, la flotta personale di Star Destroyer di Darth Vader. Serve come antagonista di supporto in L'impero colpisce ancora e un antagonista minore in Il ritorno dello Jedi.

StoriaModifica

Provenendo da umili origini nel mondo di Outer Rim di Axxila, Piett ha iniziato la sua carriera navale con la flotta antipirata di Axxila. Sebbene la sua pubblicazione non fosse degna di nota, la creatività e la dedizione di Piett hanno reso il suo settore domestico il più sicuro nell'Orlo Esterno. La sua ascensione attraverso i ranghi, tuttavia, non era tanto un tributo alla sua dedizione, ma la sua capacità di spostare la colpa sugli altri quando venivano commessi degli errori. Con un numero straordinario di arresti e soppressione al suo nome, oltre a quello che sembrava essere un record perfettamente pulito, Piett ha attirato l'attenzione degli ufficiali di alto rango nel Centro Imperiale.

Trasferito alla Marina Imperiale, Piett fu scelto per servire nello squadrone della morte di Vader, che si aggirò nella galassia alla ricerca del quartier generale dell'Alleanza Ribelle. Dato il ruolo di capitano dell'Executor Star Destroyer di classe II dell'Imperatore Imperiale , Piett prestò servizio diligentemente finché il comando della nave ammiraglia della flotta, l' Esecutore del Dreadnought della Stella, fu vacante. Come capitano dell'Executor, Piett cercò incessantemente la base dell'Alleanza nascosta mentre minava segretamente il suo superiore, l'ammiraglio Kendal Ozzel. Alla Battaglia di Hoth, Ozzel fu sommariamente giustiziato da Vader per incompetenza, permettendo a Piett di entrare rapidamente nel ruolo dell'Ammiraglio.

Sebbene fosse criticato per la sua rapida ascesa in cima alla catena di comando, Piett si dedicò con entusiasmo al suo compito, anche se temeva che avrebbe affrontato la stessa sorte di Ozzel. Dopo aver saputo della promozione di Piett, gli ufficiali minori dell'Executor cominciarono a scommettere su quanto tempo sarebbe vissuto Piett. Piett ha fatto alcuni errori potenzialmente mortali subito dopo la sua promozione, ma è stato in grado di spostare la colpa come aveva fatto in passato.

Dopo la fallita cattura di Luke Skywalker a Bespin, Piett si aspettava di morire per mano di Vader. Tuttavia, il Signore dei Sith era troppo in conflitto per fare qualsiasi cosa tranne guardare fuori dalla finestra per un minuto prima di voltarsi e tornare ai suoi alloggi.

Dopo Bespin, l'Executor fu riportato al Centro Imperiale, lasciando Piett a comandare ancora una volta l'Accuser. Nel 4 ABY, però, Piett fu di nuovo sul ponte dello Star Dreadnought, al comando della flotta imperiale nella Battaglia di Endor. Piett perì nella battaglia sull'Executor quando un intercettore ad ala A RZ-1 pilotato da Arvel Crynyd speronò il ponte della nave. Con l'equipaggio sul ponte ausiliario incapace di prendere il controllo, l'Executor è stato trascinato nella Morte Nera dal pozzo gravitazionale della stazione, distruggendo l'Executor .