FANDOM


1024px-Galactic Empire emblem.svg

Emblema dell'Impero Galattico

L' Impero Galattico , anche semplicemente definito " L'Impero ", è l'antagonista centrale della trilogia originale di Star Wars . È una fazione intergalattica potente e corrotta che governa la galassia di Star Wars ed era originariamente la Repubblica Galatica prima che fosse trasformata in una dittatura autocratica dall'Imperatore Palpatine . Governarono gran parte della Galassia finché furono sconfitti e rovesciati dall'Alleanza Ribelle.

Canone Modifica

Impero Galattico Modifica

Il primo Impero Galattico fu fondato durante la fine delle Guerre dei Cloni, quando Palpatine indusse la galassia a pensare che i Jedi avessero cercato di rovesciarlo. Per assicurare "Pace e sicurezza" alla Galassia, la Repubblica fu riorganizzata in un Impero oppressivo basato sulla tirannia e la brutalità. I fondi furono deviati dai programmi sociali in un massiccio accumulo militare, in particolare gli Stormtroopers . L'Impero era anche il creatore della Morte Nera, che usavano per distruggere Alderaan.

L'Impero fu poi sconfitto grazie alla distruzione della loro seconda Morte Nera e alla morte dell'imperatore Palpatine per mano di Darth Vader . Il resto delle forze imperiali fu sconfitto dalla Nuova Repubblica dopo aver tentato un'ultima posizione sul pianeta Jakku. Ciò tuttavia non segnò pienamente la fine dell'Impero, poiché i resti di esso avrebbero in seguito formato il Primo Ordine.

Legends Modifica

Resti imperiali Modifica

La morte dell'imperatore Palpatine e Darth Vader, causò la caduta dell'impero, in quanto Palpatine non progettò la successione del potere. Diverse figure imperiali divennero signori della guerra nel tentativo di rivendicare l'Impero per se stessi, mentre i ribelli crebbero nella Nuova Repubblica. All'epoca in cui l'Impero era stato ristrutturato, l'economia era debole e governava solo una manciata di pianeti, riducendo l'Impero al Resto Imperiale. Il Remnant firmò un trattato di pace con la Nuova Repubblica che terminava la Guerra Civile Galattica. Il Resto non era una dittatura, ma una confederazione che non si arruolò nella xenofobia o nella schiavitù come l'Impero Galattico storicamente aveva. Quando gli Yuuzhan Vong invasero la Galassia, i Remnant combatterono a fianco della Nuova Repubblica e sconfissero gli invasori.

Fel Empire Modifica

Quando Jagged Fel divenne Capo di Stato per il Resto Imperiale, il Remnant riprese a crescere. Alla fine il Remnant fu di nuovo un Impero, ma il nuovo Impero fu abbastanza comprensivo. Gli alieni sono stati trattati proprio come gli esseri umani sono stati trattati, i fondi sono andati a programmi sociali ed è protetto dai militari l'innocente. Addestrò persino il proprio ramo dei Sensitivi della Forza, i Cavalieri Imperiali. Allo stesso tempo, gli One Sith guidati da Darth Krayt iniziarono a manipolare eventi in tutta la Galassia. Hanno calmato il progetto di recupero dell'Oassus, che avrebbe aiutato i mondi devastati dagli Yuuzhan Vong. L'Alleanza Galattica accusò i vong e presto l'Alleanza fu nel caos. Mentre l'Alleanza Galattica minacciava la vita del popolo dell'Impero Fel, l'Impero, con riluttanza, dichiarò guerra al suo ex alleato. Il Fel Empire emerse vittorioso e governò brevemente la Galassia.

Impero Galattico di Darth Krayt e Impero in Esilio Modifica

Il regno di Fel Empire era breve. Darth Krayt organizzò un colpo di stato contro l'imperatore Roan Fel e si incoronò imperatore. Il Fel Empire divenne quindi l'Impero Galattico di Darth Krayt. L'imperatore Krayt condusse una guerra genocida contro il pianeta Mon Calamari. Ciò ha reso il pianeta inabitabile e milioni di forme di vita si sono estinte. Ma Roan Fel non era morto e formò l'Impero in esilio, una fazione ribelle determinata a restaurare la Gloria dell'Impero Fel. Ad essi si unì l'Alleanza Remnent, un'altra fazione ribelle determinata a restaurare l'Alleanza Galattica. Dopo una lunga guerra, le due fazioni emersero vittoriose, ma Fel morì nella battaglia finale (cadde sul Lato Oscuro e fu ucciso da Antares Draco). Alla fine, l'Impero si fuse con l'Alleanza e l'Ordine Jedi per formare il Triumverato della Federazione Galattica, un governo pacifico che univa ogni singolo pianeta della galassia.

Militare Modifica

L'Esercito Imperiale dell'Impero Galattico era il successore della Repubblica. L'esercito era responsabile della realizzazione di operazioni militari e del controllo dei pianeti e degli avamposti dell'Impero. È diviso in 4 sezioni.

  • Esercito Imperiale
  • Marina Imperiale
  • Polizia militare imperiale
  • Stormtrooper Corps

Membri degni di nota Modifica

Imperatore Palpatine - Sovrano Darth Vader - Signore Oscuro dei Sith / Comandante militare supremo Wilhuff Tarkin - Grand Moff / Comandante della Morte Nera Tiann Jerjerrod - Moff / Comandante della Morte Nera II Conan Antonio Motti - Ammiraglio Kendal Ozzel - Ammiraglio Firmus Piett - Ammiraglio Maximilian Veers - Generale Orson Krennic - Direttore di Ricerca Armi Avanzate

Banalità Modifica

  • L'impero galattico era basato principalmente sull'America durante la guerra del Vietnam, con Palpatine che si basava in particolare sull'allora presidente Richard Milhouse Nixon. Elementi dell'impero romano, della Germania nazista e dell'URSS furono gettati nel mix.
  • The Hater Empire è simile all'Impero Galattico di Star Wars , in quanto entrambi gli imperi controllano una galassia con un pugno di ferro. Tuttavia, ci sono alcune differenze:
  • L'Impero Galattico era limitato a controllare solo una galassia mentre l'Impero Hater voleva esercitare un'egemonia universale a parte.
  • L'Impero Galattico non aveva rivali tra i conquistatori, mentre l'Impero Hater li ha ovunque.
  • Il principale nemico dell'Impero Galattico, l'Alleanza Ribelle; era considerato una minaccia per il male, mentre il "principale nemico dell'Impero di Hater", Wander; era più di una distrazione.