FANDOM


Tdk-may17-joker-poster-large

Il Joker è stato il principale antagonista del film del 2008, The Dark Knight . La sua rappresentazione in The Dark Knight è spesso considerata una delle versioni più oscure dell'omonimo libro da fumetti fin dai suoi primi inizi nei fumetti DC (prima di ammorbidire il personaggio), almeno per quanto riguarda i film di azione dal vivo. Forse a causa della popolarità di The Dark Knight , le tendenze sociopatiche estreme del Joker mainstream hanno cominciato a essere più enfatizzate. È stato interpretato dal compianto Heath Ledger.

Ruolo nel filmModifica

L'esistenza del personaggio è accennata alla fine del primo film Batman Begins , dove il tenente James Gordon (Gary Oldman) dice a Batman (Christian Bale) di un rapinatore armato che lascia Joker giocando a carte in scene di crimini.

Il Joker è descritto come il principale antagonista nel secondo film The Dark Knight . All'inizio del film, il Joker ei suoi uomini rapinano una banca di proprietà della mafia; ingaggia i suoi scagnozzi e fugge da solo con i soldi. Poi irrompe in una riunione dei boss della criminalità di Gotham City e si offre di uccidere Batman in cambio della metà dei loro fondi. Dopo aver ucciso il boss del mob Gambol (Michael Jai White), emette un ultimatum in tutta la città per Batman per consegnarsi e minaccia di uccidere persone ogni giorno fino a quando Batman non lo fa. Uccide il giudice che presiede i processi della folla e il commissario di polizia Gillian B. Loeb (Colin McFarlane), e fa un tentativo fallito di omicidio sul sindaco Anthony Garcia (Nestor Carbonell). Il procuratore distrettuale di GothamHarvey Dent (Aaron Eckhart) si rivela falsamente come Batman in una conferenza stampa come parte del piano per attirare il Joker dal nascondiglio. Il Joker viene catturato dopo un lungo inseguimento ad alta velocità, ma viene presto rivelato che in realtà ha pianificato la sua cattura per recuperare il contabile cinese Lau (Chin Han) che stava lavorando per la folla. Uccide poi Lau e il boss del crimine 'The Chechen' (Ritchie Coster), e annuncia che ora è a capo del mondo criminale di Gotham.

Alla fine è stato rivelato che il Joker si considera un "agente del caos" e arriva a definirsi dal suo conflitto con Batman. Il Joker è anche responsabile della morte di Rachel Dawes (Maggie Gyllenhaal) e della trasformazione di Dent in Two-Face. [20] Dopo aver fatto una trappola in cui Rachel viene uccisa e Dent è sfigurato, il Joker (travestito da infermiera) convince la Dent traumatizzata per vendicarsi della folla e della polizia.

Al culmine del film, il Joker ha piazzato delle bombe a bordo di due navi di evacuazione, una che conteneva detenuti del penitenziario di Gotham e l'altra che conteneva cittadini comuni. Il Joker posiziona detonatori su entrambe le barche, minacciando di distruggerli entrambi a mezzanotte se uno non distrugge l'altro. Detiene anche diversi ostaggi (travestiti da suoi stessi scagnozzi) in una torre dove sta osservando le navi. Batman sottomette gli scagnozzi del Joker (travestito da personale medico) e alla fine cattura lo stesso Joker mentre entrambe le navi si rifiutano di distruggere l'un l'altro. Batman poi fa cadere il Joker dall'edificio, ma salva la vita stringendo le gambe con un rampino. Il Joker dice che Batman non può ucciderlo perché viola il suo codice morale, e che non può uccidere Batman perché è "troppo divertente"; quindi predice allegramente che sono destinati a combattersi l'un l'altro per sempre. Poco prima di essere preso in custodia, il Joker gongola di aver vinto "la battaglia per l'anima di Gotham": la gente di Gotham perderà la speranza una volta appresa della furia omicida di Two-Face, tuttavia, Batman si prende la colpa dei crimini di Two-Face in modo che la gente ricorderà Dent come un eroe.

Il Joker non è menzionato nel terzo (e ultimo) film The Dark Knight Rises per rispetto di Heath Ledger. [21] Tuttavia, il personaggio è brevemente menzionato nella romanzo del film come "rinchiuso nell'unico detenuto rimasto di Arkham, o forse era fuggito, nessuno ne era sicuro".

Il destino di JokerModifica

Heath Ledger, l'attore che ha interpretato il Joker, è morto in circostanze misteriose a causa di una overdose di droga prima che il film fosse pubblicato, ma fortunatamente, dopo le riprese del film, o almeno la sua parte.

PersonalitàModifica

Il Joker non era niente più o meno che una personificazione della follia, dell'instabilità mentale, delirante del male e dell'anarchia. Si considerava non male, buono o neutro, ma piuttosto un livello più alto di tutti gli altri quando veniva alla vita. Joker riteneva che il caos e l'egoismo superficiali e privi di significato fossero la natura umana di base e cercavano di convincere tutti a concordare con quella teoria. Il Joker era molto egocentrico e vanaglorioso in quest'area, poiché non gli piaceva chi resisteva o combatteva la sua opinione. Il Joker era orgoglioso di aver raggiunto questa conclusione prima di chiunque altro e considerava le persone moralmente forti ingenue, immature, ridicole e sciocche. Anche il Joker non era avido e non aveva interesse per il denaro e nemmeno per la compagnia.

Il Joker era davvero difficile da collocare, poiché sapeva che quello che stava facendo era malvagio per gli standard moderni, ma allo stesso tempo sperava che il suo comportamento sarebbe diventato accettabile una volta che tutti si fossero resi conto che l'anarchia era l'unico modo di vivere. Il Joker era anche anormalmente manipolativo, capriccioso, infido, impaziente e soprattutto sadico. Prese immensa gioia per gli altri, essendo fisicamente o psicologicamente feriti e persino fatto scherzi di panico nelle occasioni. Il Joker era anche completamente senza paura e masochista che derubava Batman delle sue tattiche che inducono dolore e paura a indurre i suoi nemici. Questi tratti fanno di Joker un buon avversario a corpo a corpo per il Caped Crusader, nonostante lui non abbia avuto alcuna formazione nelle arti marziali mentre caricava freneticamente Batman e si lamentava spietatamente di lui, qualcosa che un avversario con la paura di farsi male non avrebbe mai fatto .

Simile a Two-Face, il Joker ha lasciato importanti esempi di caos al caso, come far esplodere un ospedale o i due traghetti. Tuttavia, a differenza di Two-Face, il Joker non l'ha mai lasciato a qualcosa che non poteva controllare, come una moneta. Invece, ha lasciato che la gente di Gotham scelga il risultato. Inoltre non ha lasciato alcuna opzione in cui tutti fossero al sicuro, e ha reso perfettamente chiaro che le persone sarebbero morte a prescindere dall'opzione scelta.

Il Joker ha anche condiviso le caratteristiche con gli altri principali antagonisti della trilogia di Batman. Come Ra's al Ghul e Bane , il Joker non amava il modo in cui Gotham era esistito o funzionava, pensava che i suoi mezzi malvagi erano giustificati dai loro fini, usato la paura come tortura, non nascondeva nulla dei suoi piani ai protagonisti per indurre il panico, e pensò pigramente "in anticipo sulla curva", per evitare di affrontare i suoi difetti. Joker differiva dagli altri due volendo rivoluzionare Gotham City piuttosto che distruggerlo. Era l'unico dei tre a non essere un artista marziale o un membro della League of Shadows . Il Joker era anche molto più maniacale e intelligente di loro ed era anche l'unico a non aver mai scoperto l'identità di Batman. Il Joker si trovava più o meno in mezzo ai tre cattivi come se fosse un anarchico, mentre Ra's al Ghul era deludente e Bane era ammesso: "Male necessario".

Inoltre, il Joker era estremamente astuto, manipolativo attraverso l'uso della paura, ignaro della sua follia e depravazione, e perfettamente impeccabile nei suoi piani. L'unica vera battuta d'arresto del Joker è stata la sua cieca ambizione che tutti erano così crudeli in profondità quanto lui era in superficie e questo ha causato il suo piano finale contro di lui. Joker non aveva paura di essere ucciso nelle sue azioni, come dimostra il suo tentativo di spingere Batman a farlo cadere oltre che a ridere quando Batman lo gettò dal tetto, cosa che lo rese molto più pericoloso.

CitazioniModifica

  • "Non mi ucciderai per un senso malinteso di ipocrisia e non ti ucciderò, perché sei troppo divertente, penso che tu e io siamo destinati a farlo per sempre."
  • "Credo che qualunque cosa non ti uccida ti rende semplicemente ... estraneo."
  • "Se sei bravo in qualcosa, non è mai gratis."
  • "Harvey, Harvey, Harvey Dent." Scusami, voglio guidare! "
  • "Non voglio ucciderti! Cosa farei senza di te? Tornare a strappare i trafficanti di masser? No, no ... mi completi."
  • "Sono un uomo dai gusti semplici: mi piacciono la Dinamite, la Polvere da sparo e la Benzina! ... e tu sai cosa hanno in comune? Sono a buon mercato. Tutto quello che ti interessa sono i soldi. Questa città merita una classe migliore di criminale, e lo darò a loro! Dì ai tuoi uomini che lavorano per me ora. Questa è la mia città. "
  • "Ho avuto una visione, un mondo senza Batman, i Mob hanno cercato di radicare un po 'di profitto e la polizia ha cercato di chiuderli, un blocco alla volta, ed era anche ... noioso."
  • "Stasera, farai parte di un esperimento sociale, sono pronto in questo momento a farti saltare in aria."
  • "La follia, come sai, è come la gravità. Basta una piccola spinta."
  • "Buona sera, signore e signori, siamo l'intrattenimento di stasera!"
  • "Che ora è?"
  • "Beh, a seconda di che ora potrebbe essere in uno o più punti".

banalitàModifica

  • Questa variazione del Joker è ampiamente considerata la versione più oscura e malvagia del personaggio.
  • Joker era l'unico principale antagonista della trilogia che non aveva affiliazioni con la League of Shadows.