FANDOM


“ Sei stata tu a tradirmi. Hai avuto accesso a tutte le informazioni. Ora pagherai la penalità. “

~ Stromberg, al suo assistente, prima che lo squalo la uccida.

“ Osserva, signor Bond, gli strumenti di Armageddon. “

~ La linea più famosa di Karl Stromberg

Stromberg Profil

Karl Stromberg è il principale antagonista del film di James Bond del 1977 The Spy Who Loved Me. È un malvagio megalomane deciso a distruggere la civiltà umana come la conosciamo e a crearne una nuova sotto il mare. È stato interpretato dal compianto Curd Jürgens.

BiografiaModifica

Karl Stromberg, dalle dita palmate, è un imprenditore autonomo di successo come capo della sua società di spedizioni e catena di laboratori. L'ossessione e la passione di Stromberg è l'oceano, dove vive nel suo palazzo futuristico chiamato Atlantide. Situata al largo della costa della Sardegna, in Italia, Atlantis ha tutto per supportare la vita sopra e sotto l'acqua per un certo periodo di tempo. Stromberg possiede anche una grande petroliera, Liparus , che serve come quartier generale lontano da Atlantide. A bordo della petroliera ha un piccolo esercito di soldati vestiti di rosso. Nella sceneggiatura del film di Christopher Wood, Stromberg è svedese e il suo primo nome è Sigmund.

SchemaModifica

Sebbene Stromberg abbia una passione per l'oceano e le sue varie specie, disprezza la razza umana, non diversamente dal Capitano Nemo di Jules Verne. Stromberg, tuttavia, è molto più diabolico e non ha alcun interesse a beneficiare il mondo. Ha una condizione congenita in cui le sue mani sono palmate come quelle degli uccelli acquatici o dei mammiferi. La sua missione personale è ricominciare da capo con una nuova civiltà sott'acqua attraverso una completa anarchia contro il "mondo di superficie". Dopo aver incaricato due scienziati di creare la tecnologia per monitorare i sottomarini nucleari, Stromberg utilizza questa tecnologia per catturare un sottomarino nucleare sovietico e un sottomarino britannico. Tracciando i sottotitoli, Liparus si insinua nei sottomarini, li costringe in superficie attraverso metodi che utilizzano una sorta di alte frequenze per interrompere il sistema elettrico del sottomarino e catturarli all'interno della nave cisterna. Per indagare sulla scomparsa dei loro sottomarini, il governo russo e quello britannico mandano gli agenti Anya Amasova e James Bond, rispettivamente.

Mentre Bond e Amasova vengono informati sul loro compito, Stromberg incontra il Dr. Bechmann e il Prof. Markovitz, gli scienziati che hanno sviluppato il suo sistema di monitoraggio sottomarino. Dice loro che ha pagato 10 milioni di dollari ciascuno nei loro conti bancari. Prima di congedarli, dice loro che si rammarica di informarli che qualcuno sta tentando di vendere i piani alle potenze mondiali in competizione e che solo qualcuno vicino al progetto avrebbe potuto farlo. Dice al suo assistente di lasciare la stanza mentre discute con gli uomini, ma mentre entra nell'ascensore, Stromberg preme un pulsante e il fondo dell'ascensore si apre, facendo cadere la ragazza in un serbatoio d'acqua occupato da uno squalo nuotante. Sopra un sistema di amplificazione, Stromberg rivela che la donna era l'unica responsabile del tentativo di vendere il progetto poiché aveva accesso alle informazioni e guardava con poca o nessuna emozione mentre la donna finiva per essere divorata dallo squalo. I due scienziati lasciano la stanza e Stromberg solleva Atlantide, il suo palazzo sottomarino, dall'oceano. Poi chiama due scagnozzi, Sandor e Jaws , e li incarica del recupero del sistema di localizzazione, dicendo loro di eliminare tutti coloro che sono entrati in contatto con il sistema.

Stromberg osserva quindi l'elicottero con i due scienziati che lasciano Atlantide e, con loro che sono sopravvissuti alla loro utilità, li fa esplodere. Quindi annulla rapidamente la transazione e dice a una segretaria di informare le famiglie dei due uomini che hanno incontrato un incidente e che sono "sepolti in mare".

Incontro BondModifica

Alla fine, Bond e Amasova trovano un microchip che li conduce al laboratorio di ricerca marina di Stromberg in Sardegna. I loro governi decidono che Amasova e Bond saranno inviati a indagare insieme. Sotto la copertura di un biologo marino e del suo assistente, Bond e Amasova ricevono "un pubblico" con Stromberg. Inviato da Stromberg, la sua segretaria Naomi raccoglie Bond e Amasova e li porta ad Atlantis. Quando arrivano ad Atlantis, Stromberg li osserva tramite telecamere nascoste. Mentre Bond entra nell'ascensore per incontrare Stromberg, Naomi si offre volontaria per mostrare Amasova in giro. Dopo essere uscito dall'ascensore, Bond incontra Stromberg, che mette alla prova la copertina di Bond chiedendogli dei pesci nel suo acquario. Bond riesce a scongiurare questo deducendo correttamente una certa specie di pesci, con grande sorpresa di Stromberg. Bond e Stromberg parlano brevemente dell'ossessione di Stromberg con l'oceano prima che Stromberg parti con Bond, affermando di avere affari urgenti.

Mentre Bond e Amasova se ne vanno, Stromberg incontra Jaws, il quale conferma che i suoi due ospiti sono quelli che ha combattuto sul treno. Stromberg dice poi a Jaws e Naomi di lasciarli andare a riva prima di ucciderli. Tuttavia, Bond e Amasova riescono a sfuggire al colpo, e Naomi finisce per essere uccisa, anche se Jaws riesce a fuggire vivo.

Catturare un'altra naveModifica

Quando gli uomini di Stromberg catturano un sottomarino americano con l'aiuto di una nave mercantile chiamata Liparus, Bond e Amasova sono all'interno dell'equipaggio. Mentre il sottomarino si trova all'interno del Liparus, Stromberg parla al comandante tramite interfono, dicendogli che lui e il suo equipaggio saranno sterminati tramite gas cianidrico se non aprono il portello. Senza un'alternativa, il portello viene aperto e gli uomini lasciano la nave. Stromberg ordina quindi all'equipaggio di essere imprigionato con gli equipaggi degli altri sottomarini. Tuttavia, mentre gli uomini si allontanano, Stromberg riconosce Bond e Amasova e dice ai suoi uomini di portargli i due. Quando Bond e Amasova stanno davanti a lui, Stromberg rivela il suo vero piano per sparare missili nucleari dai sottomarini rubati a Mosca e New York City, formando così il governo a vicenda e dando inizio a una guerra nucleare, che spazzerebbe via ogni essere umano sulla Terra e permettere a Stromberg di creare una nuova civiltà sotto gli oceani. Rivela che considera il mondo moderno corrotto e decadente e che progetta di distruggerlo per fare spazio alla sua nuova civiltà oceanica.

I suoi due sottomarini quindi partirono. Dopo aver assistito alla loro partenza, Stromberg ordina ai suoi uomini di imprigionare Bond con il resto dell'equipaggio mentre prende Amasova per se stesso ed entra in un motoscafo con lei per tornare ad Atlantide. Tuttavia, Bond riesce a liberarsi e libera gli equipaggi americani, britannici e sovietici dalle loro celle. Dopo essersi armati, Bond e gli equipaggi conquistano la Liparus, uccidendo il resto degli uomini di Stromberg. Dopo essere entrato nella sala di controllo, Bond è in grado di ingannare i sottomarini rubati britannici e sovietici per sparare le loro testate nucleari l'un l'altro con lo stesso sistema di tracciamento, cancellando sia i sottomarini che gli equipaggi di Stromberg a bordo. Usando il sottomarino americano, Bond e gli altri membri dell'equipaggio fuggono mentre Liparus affonda nel fondo dell'oceano.

La morte ad AtlantideModifica

Quando il capitano del sottomarino riceve ordini da Washington per distruggere Atlantide, Bond riesce a convincerlo ad aspettare un'ora prima che Bond entri ad Atlantide e salvi Amasova. Dopo che Bond è arrivato, Stromberg affronta Bond sul sistema PA e dice a Bond che manderà l'ascensore giù per lui. Progettando di far cadere Bond nella vasca degli squali, Stromberg è sorpreso nel vedere che Bond ha evitato la sua trappola tenendogli i piedi a terra. Arrivato sano e salvo negli alloggi di Stromberg, Bond si siede al tavolo, opposto a Stromberg. Stromberg tenta quindi di sparare a Bond con una torpedo nascosta attaccata sotto il tavolo, ma Bond sfugge al missile e risponde al fuoco.

Bond esercita la sua licenza per uccidere sparando a Stromberg due volte nel cavallo e una volta nel petto, finalmente uccidendolo. Bond quindi procede a salvare Amasova e sfuggono in una capsula di salvataggio prima che Atlantide venga silurata e infossata sul fondo del mare, dando al defunto Stromberg una sepoltura in mare.

GalleryModifica

banalitàModifica

  • Il suo schema è in realtà una trama riciclata di un precedente film, You Only Live Twice, che era simile in quanto rubando le capsule spaziali avrebbe iniziato una guerra tra i sovietici e gli americani. L'idea di requisire due missili nucleari e tentare di usarli in due grandi città ricorda anche la trama di Thunderball. Lo schema in cui il malvagio vuole distruggere l'umanità per creare una nuova razza o nuova civiltà è stato usato anche in Moonraker, il prossimo film dopo The Spy Who Loved Me (in contrapposizione a For Your Eyes Only, come originariamente era stato pubblicato durante i titoli di coda di The Spy Who Loved Me). In Moonraker, il cattivo Hugo Drax ha un'ossessione per la creazione di una nuova civiltà umana nello spazio, sebbene Drax abbia intenzione di tornare sulla Terra, a differenza di Stromberg. Il film Moonraker è stato anche scritto da Christopher Wood. Sia Drax che Stromberg hanno ingaggiato Jaws come scagnozzo.