FANDOM


Konstantin.png
Konstantin è uno dei personaggi principali in Rise of the Tomb Raider. Egli è il fratello di Ana e il principale antagonista del videogioco. Una buona fonte che aiuta capendo Konstantin, le sue azioni e la sua determinazione, è Operational Report serie di documenti.

Vita Modifica

Gioventù Modifica

Quando Konstantin era giovane, sua sorella segretamente e deliberatamente ha usato per ferire le mani per simulare stigmata. Queste ferite mai guarite, dandogli uno scopo messianico, che gli ha fatto credere che egli è destinato a grandi cose. È cresciuto fino a essere severo ed è aumentato rapidamente attraverso i ranghi della Trinità.

Giorni nostri Modifica

Lara incontra Konstantin diverse volte, prima quando lei sta cercando la Tomba del Profeta in Siria. Lui e i suoi tirapiedi trovano il suo nascondiglio nel sarcofago. Lei è costretta a distruggere la tomba e uccidere alcuni dei mercenari per sfuggire.

In seguito lei è quasi scoperta dai suoi subalterni - che sono a caccia di Sofia e altri due residui sui suoi ordini - quando lei è incagliata nel deserto siberiano.

Egli non perdona il fallimento con leggerezza come ha testimonianza quando ha punito uno dei suoi subalterni da lui accecato e lasciandolo a morire. Altri mercenari con lui sono troppo spaventati da Konstantin per aiutare la vittima.

Quando Lara entra nel Gulag viene scoperta, imprigionata insieme con la sua matrigna Ana e interrogata riguardo alla Fonte Divina, il residuo, e ricerca di suo padre. Lei presto diventa sospetta e Ana rivela di essere se stessa un agente operativo della Trinità e sorella di Konstantin. Konsantin ha un rapporto molto stretto con lei. Entrambi sono felici che si riuniscono dopo tanto tempo.

In seguito lo ha visto in una scena in cui sta pregando in una cappella, alla ricerca di risposte. La sua stigmata comincia a sanguinare di nuovo e lo prende come un segno di uccidere tutti a suo modo per archiviare il suo obiettivo - "Sia il sangue!".

Quando Jonah viene catturato e utilizzato come una trappola per attirare Lara a lui, Konstantin lo interroga personalmente e lo tortura, per lo più per divertimento come Jonah non conosce né sulla Fonte né sul residuo. Quando Lara arriva, tenta di ucciderlo semplicemente per causare dolore a Lara. Jonah viene salvato solo dai poteri straordinari di Jacob.

Morte Modifica

Poco prima della fine del gioco Lara deve combattere Konstantin in Lost City, che usa uno dei suoi elicotteri militari per sbarazzarsi di lei. Egli sopravvive allo schianto dell'elicottero ed è in grado di prendere le armi di Lara quando inaspettatamente la attacca da dietro. Egli cerca di fare un crudele gioco di ucciderla, ma intelligente e piena di risorse Lara è in grado di salvare alcuni barattoli in giro per costruire bombe. Alla fine lei è vittoriosa e lascia Konstantin morente nell'edificio in fiamme, rifiutandosi di ucciderlo - "Non ne vale la pena!" - anche quando lui la schernisce con insinuazioni che la morte di suo padre non era un suicidio e che Trinità ha avuto la mano in essa. Lui muore quando l'edificio crolla sopra di lui.

Gallery Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale