FANDOM


Manfred Powell

Manfred Powell è il principale antagonista nel film del 2001 Lara Croft: Tomb Raider . È interpretato da Iain Glen, che interpreta anche il Dr. Sam Isaacs e Ralph D'Amico .

BiografiaModifica

Powell è un membro degli Illuminati (l'autoproclamato "People of the Light") che va alla ricerca delle due metà perdute del Triangolo di Luce, un manufatto leggendario che garantisce il suo potere di conquistatore nel tempo e nello spazio. Tuttavia, le due metà devono essere ricongiunte prima della fase finale dell'allineamento planetario, che avviene solo una volta ogni cinquemila anni. Sebbene Powell non sia al corrente della loro ubicazione, apprende presto la posizione di uno dei pezzi dopo aver incontrato l'avventuriera e archeologa Lara Croft, che gli mostra un misterioso orologio che aveva trovato con un dispositivo speciale nascosto all'interno. Powell prende l'orologio e viaggia in un antico tempio in Cambogia per trovare la prima metà del Triangolo, insieme all'amico di Lara, Alex West, che vuole anche trovare il Triangolo semplicemente per profitto. Lara trova il pezzo per primo e dopo aver combattuto un vasto numero di statue di pietra a guardia del tempio, scappa da una cascata. Più tardi, Lara contatta Powell e accettano di aiutarsi l'un l'altro a trovare la seconda metà del Triangolo, poiché entrambi hanno qualcosa che l'altro ha bisogno di completare.

Powell ei suoi uomini viaggiano con Lara in Siberia, raggiungendo infine le rovine dell'antica città dove un tempo veniva adorato il Triangolo di Luce. Lara riesce a recuperare la seconda metà del Triangolo, ma quando Powell li mette insieme, scopre che non si fondono. Rendendosi conto che Lara conosce il segreto per completare il Triangolo, Powell la costringe a farlo uccidendo West con un coltello. Sapendo che il Triangolo può salvare West e anche suo padre, Lara lo completa e lei e Powell provano entrambi a prenderne il controllo. Lara lo raggiunge per primo e viene affrontato da suo padre in una realtà alternativa, che la persuade a distruggere il Triangolo piuttosto che usarlo per salvargli la vita. Lara ritorna sulle rovine per scoprire che il tempo scorre lentamente all'indietro, e afferra il coltello che Powell aveva gettato ad Ovest e lo rovescia prima di distruggere il Triangolo. Il tempo è immediatamente tornato alla normalità e il coltello colpisce Powell alla spalla, facendolo cadere mentre tutti gli altri fuggono dalla camera autodistruttiva. Mentre Lara sta per andarsene, Powell chiama Lara e le dice che è stato responsabile della morte di suo padre, dopo aver sparato dopo aver provato a lasciare gli Illuminati. Powell e Lara si impegnano in una rissa. Usando la sua padronanza delle arti marziali, Powell prende il controllo della lotta presto. Lara lotta tenacemente indietro, ma Powell è un combattente molto più veloce e controllato, e facilmente devia la maggior parte dei suoi attacchi. Powell travolge Lara con una pletora di attacchi, prima di raddoppiarla con uno stivale fino allo stomaco, e di farla cadere a quattro zampe con un gomito volante.

Powell lancia un duro calcio alle costole di Lara, facendola rotolare e quasi buttandola fuori. Tuttavia, dopo aver preso il coltello, Lara si rialzò e sferrò colpi pesanti, finendolo con un colpo alla gola che apparentemente lo uccise.

AbilitàModifica

Powell strikes Lara with a vicious blow

Powell colpisce Lara con un colpo vizioso

Powell è stato in grado di mantenere la sua vera agenda nascosta alla testa degli Illuminati. Powell è stato pieno di risorse e in grado di formare un'alleanza con Lara Croft per trovare il triangolo.

Powell era altamente specializzato nelle arti marziali cinesi. Era in grado di picchiare e ferire gravemente Lara, quasi uccidendola.

GalleryModifica