FANDOM


“ Ero la sua mano, Skywalker. È così che ero conosciuta dalla sua corte interna: come la mano dell'imperatore. L'ho servito in tutta la galassia, facendo i lavori della Flotta Imperiale e gli assaltatori non potevano gestire. Quello era il mio unico grande talento, vedi - Potevo sentire la sua chiamata da qualsiasi parte dell'Impero, e riferire a lui allo stesso modo. Ho esposto traditori per lui, abbattuto i suoi nemici, aiutato a mantenere il tipo di controllo sulle burocrazie irragionevoli di cui aveva bisogno. Avevo prestigio, potere e rispetto. “

~ Mara Jade

Mara Jade-0

Mara Jade è un personaggio di Star Wars che in diversi momenti della sua vita è stata un antagonista minore, un antieroe e un protagonista principale nei romanzi.

StoriaModifica

Mara Jade ha iniziato la sua vita come apprendista Jedi Oscuro dell'imperatore Palpatine , l'alter ego del Signore dei Sith Darth Sidious. I suoi primi anni sono sconosciuti, ma è noto che Palpatine l'ha rapita dai suoi genitori a causa del fatto che era forte nella Forza. Mara ha trascorso gli anni dell'adolescenza ad allenarsi per diventare l'assassina personale di Palpatine, una tra il suo numero di Mani dell'Imperatore (anche se lei avrebbe creduto che fosse l'unica.) Mentre era uno dei servitori più pericolosi di Palpatine, insieme a Darth Vader e Grand'Ammiraglio Thrawn , molti nell'impero hanno appena visto Mara come una delle molte ballerine dell'Imperatore. Vader e Thrawn erano tra i pochi che conoscevano la sua vera natura, l'ultima dei quali si prendeva immediatamente l'antipatia per un'altra, forse vedendola come un potenziale rivale della sua posizione di apprendista Sith . Nonostante ciò, entrambi i Jedi Oscuri condividevano le stesse opinioni negative sull'Ufficio di Sicurezza Imperiale e sull'ammiraglio Kendal Ozzel , quest'ultimo di cui Mara considerava un pazzo, nel peggiore dei casi, un traditore. Fu lei a suggerire a Vader di tenerlo d'occhio.

All'età di diciassette anni, Mara stava servendo come un'estensione della volontà di Palpatine. Sotto gli ordini dell'Imperatore, avrebbe eseguito la giustizia imperiale , servendo da giudice, giuria ed esecuzione. Sotto il controllo di Sidious, Mara ha giustiziato molte persone nel suo nome. Il numero di omicidi compiuti da Mara su Palpatine non è noto, ma è noto che uno dei suoi bersagli era a un certo punto, il Cavaliere Jedi Luke Skywalker. Durante gli eventi di Il ritorno dello Jedi, Mara si travestì da ballerina nel palazzo di Jabba , assumendo il nome di Arica . Rimase di guardia, insieme a personaggi come Lando Calrissian e Boba Fett fino a quando Skywalker arrivò per salvare il suo amico Han Solo. Sfortunatamente, la sua missione si è conclusa rapidamente quando Jabba si è dimostrato un ostacolo formidabile. La Mano dell'Imperatore non era autorizzata a bordo della chiatta a vela di Hutt, e come tale fu costretta a confessare il fallimento al suo Maestro.

A causa dell'incapacità di Mara di uccidere Skywalker, il Jedi era presente a bordo della Morte Nera durante l'epica Battaglia di Endor. Anche se Mara non era presente, in seguito apprese che le azioni di Skywalker portarono presto alla redenzione di Anakin Skywalker e alla prima morte di Palpatine, che Mara considerava una figura di zio gentile. Dopo la morte dell'imperatore, Mara fu spogliata della Forza e promise di adempiere l'ultimo comando di Palpatine e uccidere Luke Skywalker. Quando viene introdotta nella Trilogia di Thrawn, viene consumata con amarezza e pensieri di vendetta.

Trilogia di ThrawnModifica

“ Quando ho incontrato Luke per la prima volta, ero costretta a ucciderlo. Generalmente non è un buon segno per una relazione duratura. Tale era il suo coraggio che non ha corso, e non mi ha colpito. Mi ha accettato, come nessun altro aveva mai fatto prima “

~ I voti del matrimonio di Mara Jade

Circa quattro anni dopo la Battaglia di Endor, Mara trovò una seconda casa come contrabbandiere nell'organizzazione criminale di Talon Karrde. Nel breve tempo in cui lei era lì, Mara aumentò la posizione di Karrde alla destra. Era in gran parte responsabile della cattura di Karrde dell'elusivo Skywalker. A causa della presenza di Ysalamiri , Skywalker fu privato della Forza, una prospettiva in cui Mara si rallegrava, credendo che la sua nemesi sapesse finalmente come si era sentita negli ultimi cinque anni. Durante la trilogia, lei è la principale antieroina, insistendo continuamente sul fatto che ucciderebbe Skywalker nonostante avesse molte possibilità e non lo facesse. La sua razionalizzazione è che, mentre Thrawn esiste come avversario più pertinente, ha ancora bisogno di Skywalker vivo.

Tuttavia, al culmine di L'ultima missione, Skywalker riesce a riscattare la sua ex avversaria, proprio come aveva fatto a suo padre cinque anni dopo. Arriva alla sconvolgente consapevolezza che Palpatine non era chi pensava di essere, un gentile dittatore. Piuttosto, è stata costretta ad escludere il fatto che l'Imperatore era uno spietato Signore dei Sith che l'ha usata e manipolata durante tutta la sua vita. Col tempo, iniziò a considerare il tradimento di Vader come l'esecuzione lecita di un tiranno spregevole. Questa conoscenza riempirebbe Mara di rabbia, sia a Palpatine per il suo stratagemma che a se stessa per non averlo capito prima. Alla fine, si è alleata ufficialmente con Skywalker e si schiera con lui contro i cloni Jedi Oscuri Joruus C'Baoth e Luuke Skywalker . Nel distruggere il clone malvagio di C'Baoth e Skywalker, Mara ha tecnicamente soddisfatto l'ultimo desiderio di Palpatine: ha ucciso "Luke Skywalker".

DopoModifica

“ Mara una volta disse a questo che bastava togliere il velo dell'Imperatore ai suoi occhi era una lunga passeggiata nella foresta con quest'uomo. Dopo aver conosciuto Luke Skywalker, è stato facile entrare nella luce. “

~ Maestro Jedi Saba Sebatyne, su Mara Jade

Negli anni successivi, Mara divenne non solo un Maestro Jedi molto rispettata e membro del Consiglio Jedi, ma anche la moglie del suo ex nemico giurato Luke Skywalker e la madre di suo figlio, Ben. Ha lavorato al fianco di Skywalker contro molti nemici ostili, tra cui l'Impero della mano, gli Yuuzhan Vong , la Colonia , il caduto Jedi Alema Rar e la compagna della mano dell'imperatore Lumiya .

Forse era fuori di colpa per non aver realizzato l'inganno di Palpatine sul fatto che Mara alla fine avesse scelto suo nipote, un ex Padawan di Skywalker, il Signore dei Sith Darth Caedus . Questo nobile atto costò a Mara la sua vita, ma forse salvò suo figlio dal servire sempre il lato oscuro, come Caedus tentò di fare a suo figlio ciò che Sidious aveva fatto a lei anni prima. Nelle sue ultime parole, Mara condannò Caedus come un megalomane al livello del suo defunto Maestro e dichiarò che Skywalker lo avrebbe schiacciato e che lei non gli avrebbe mai permesso di corrompere suo figlio come aveva fatto suo suocero .

RelazioniModifica

GalleryModifica