FANDOM


TerrySheridan

Terry Sheridan è un protagonista e antagonista di supporto in Lara Croft Tomb Raider: The Cradle of Life interpretato da Gerard Butler.

StoriaModifica

Lara Croft Tomb Raider: The Cradle Of LifeModifica

Terry Sheridan era un ex commando di marines reali e ex conoscente di Lara Croft nelle sue imprese che avevano legami con lo Shay Ling Hong Kong Crime Syndicate diretto da Chen Lo .

Ha tradito il servizio segreto ed è diventato uno spietato mercenario aggressivo che ha messo all'asta alcune delle scoperte di Lara e dell'esercito americano. Di conseguenza fu arrestato e imprigionato nel carcere di Barla Kala, nel Kazakistan, dove avrebbe dovuto eseguire un'ergastolo.

Tuttavia fu rilasciato su richiesta di Lara Croft, che aveva bisogno delle connessioni di Terry con Shay Ling per recuperare il Mati . A Terry non è stata permessa alcuna arma di alcun genere nell'accompagnare Lara a Shanghai per rapire Mati. Terry e Lara apprendono che il Mati è a Shanghai in attesa di essere preso da Jonathan Reiss . Hanno provato a smettere di avere Reiss the Orb, ma non ci sono riusciti. Fortunatamente, Lara è riuscita a ottenere un tracciante sulla scatola. Dopo aver appreso la posizione di Hong Kong, si infiltrano nel bio lab di Reiss, rubano indietro Mati e scappano saltando giù dal tetto con i Wingsuit. Lara però diffida di Terry e lo ammanetta ad un letto, mentre lei avanza.

Alla fine, Terry traccia i passi di Lara e apprende che è andata in Tanzania . La segue e salva Bryce e Hillary rapiti. Bryce ha quindi usato l'elicottero per trasportare Terry sulla Montagna di Dio e far cadere Terry nella Culla della Vita . Terry trovò il vaso di Pandora, mentre Lara e Reiss si stavano dando la caccia l'un l'altro nelle caverne e lo tirarono fuori dal suo liquido acido. Terry e Lara hanno avuto un disaccordo sulla scatola, Terry voleva tenere la scatola e venderla per una fortuna. Terry era sicuro che Lara non sarebbe stata in grado di fermarlo, ma sopravvalutò l'amore di Lara per lui, mentre lei gli sparava al petto e lo lasciava morto nella Culla della Vita.