FANDOM


Zeref's image

Zeref Dragneel (ゼレフ・ドラグニル Zerefu Doraguniru) è l'antagonista principale della serie manga e anime di Fairy tail, nonché antagonista principale dell'arco narrativo dell'impero di Alvarez.Nel mondo dei maghi, egli è considerato come il mago oscuro più potente e malvagio di tutti i tempi, nonché il creatore di armi maledette e di demoni portatori di distruzione e morte. Viene anche conosciuto col nome di spriggan, l'imperatore del regno di Alvarez, da lui stesso creato, ed è inoltre il fratello maggiore del protagonista Natsu Dragoneel.

AspettoModifica

Pur avendo 400 anni, Zeref si presenta come un giovane ragazzo, a causa della maledizione di Ankhseram. Indossa un vestito nero a collo alto con finiture in oro. Possiede dei capelli corti di colore scuro, occhi scuri anche se quando si arrabbia diventano rossi con linee all'interno assomigliando allo Sharingan del manga Naruto. Indossa anche una collana.

personalitàModifica

Nei tempi antichi, Zeref era conosciuto come un mago oscuro molto malvagio e pericoloso, che si fece responsabile della creazione di armi mortali, come il flauto di Lullaby, la cui melodia porta alla morte chiunque la senta e di una razza di demoni chiamati Etherious, o demoni del libro di Zeref. Nell'era moderna, cioè nel tempo in cui si svolge la narrazione principale, ha invece un carattere molto calmo e riflessivo. Inoltre, a dispetto della sua cattiva reputazione di portatore di morte e distruzione, Zeref porta su di sé un enorme fardello. In passato infatti, egli era un mago di straordinario talento per la magia, e riuscì a costruire da solo l'R-System e il portale spaziotemporale Eclipse. Tutto ciò però aveva un solo scopo riportare in vita il fratello minore Natsu. A causa di questi suoi continui tentativi di interferire col ciclo naturale della vita, Zeref venne maledetto dagli dei con la maledizione di Ankhseram, il cui effetto faceva sì che ogniqualvolta Zeref amasse la vita, qualcun altro l'avrebbe persa, ed inoltre lo condannò anche al peso dell'immortalità. Zeref, sentendosi responsabile delle morte causate, cerca in ogni modo di togliersi la vita, creando gli Etherious, fra cui lo stesso Natsu, nella speranza che quest'ultimo riesca un giorno ad ucciderlo. Nonostante egli affermi di voler espiare le proprie colpe con la morte, si dimostra anche molto vendicativo e rancoroso nei confronti di tutti coloro che ritiene un pericolo per l'umanità. Inoltre, nel corso degli eventi la sua visione delle cose inizierà a cambiare a causa della maledizione, cominciando a sviluppare dei sentimenti di odio verso l'umanità per le sue sofferenze, trasformandosi così in un amnipolatore freddo e spietato, che non si fa scrupoli ad usare i suoi alleati come pedine e iniziando ad accettare la sua natura di distruttore, progettando di eliminare ogni forma di vita, incluso lo stesso Natsu.